Jack the Ripper, part 2

.
.
Prima Parte, "Le Vittime" :
http://illabirintodeldiavolo.blogspot.com/2008/09/jack-ripper.html
.
.
Altre Presunte Vittime
.

Così si conclude l' operato canonico di Jack lo squartatore, ma sono molti gli studiosi sia dell' epoca che dei giorni nostri che gli attribuiscono anche altri amicidi di prostitute:
Martha Tabram, 39 anni, venne ritrovata il 6 agosto del 1888 sulle scale di una palazzina di George Yard (attule Gunthorpe Street). la parte inferiore del corpo era stata martoriata da un gran umero di ferite, non meno di 39, come rivelò l' esame post mortem, inflitte con due tipi diversi di coltelli.
Alice mckenzie, 17 luglio 1889, ritrovata dall' agente Joseph Allen durante un turno di ronda nella zona di castle alley: la gola era stata recisa con due tagli da sinistra a destra e l' addome era stato sfregiato, sebbene in misura minore agli standard del killer; è per questo motivo che tutt' ora non è chiaro se annoverare Alice fra le sue vittime.
Frances Coles fu ritrovata ancora viva, motivo per il quale l' agente ernest thompson non potè inseguire l' uomo che aveva visto allontanarsi dal vicolo dove giaceva la moribonda, il mattino del 13 febbraio 1891.
L' esame post mortem rivelò che le era stata squarciata la gola con ben 3 colpi, due da sinistra verso destra e una in senso opposto, ma oltre a questi non vi erano segni di altre mutilazioni; in effetti questo è facilmente spiegabile se si considera il fatto che era già successa una cosa uguale quando era sta uccisa Elizabeth Stride: entrambe le volte l' assassino era stato disturbato ed era stato costretto ad abbandonare la preda dovo essersi limitato a "semplici" tagli della gola. Infine Maria Turner fu trovata il 7 agosto 1888 (proprio mentre si consumavano gli altri delitti sicuramente riconducibili a Jack) accoltellata e sfregiata snche lei con non meno di 39 ferite.
.

Omen, il Presagio























REGIA: John Moore;
DATA/LUOGO: 2006, USA;
GENERE: thriller, horror;
ATTORI PRINCIPALI: Seamus Davey-Fitzpatrick, Liev Schreiber, Julia Stiles, Pete Postlethwaite, Mia Farrow.

"Ci vedremo all' Inferno,
e bruceremo per l' Eterità"

voto: * * * * *

Robert e Katherine Thorn sono una giovane coppia felicemente sposata; lei ha appena dato alla luce un bimbo, purtroppo nato morto e lui non ha il coraggio di darle questo dispiacere, così spinto dalle insistenze del prete Stiletto decide di prendere come suo un bimbo senza famiglia la cui madre è morta durante il parto. Gli anni passano felici, anche grazie alla promozione di Robert ad ambasciatore americano che permette a Katherin di passare tutto il giorno a casa con Damien, il suo amato bambino.
Ma questa situazione idilliaca è destinata a spezzarsi quando il giorno del suo quinto compleanno la bambinaia sale sul tetto della casa e si impicca davanti a tutti gli invitati in festa. Da questo momento niente sarà più come prima: Katherine inizia a fare sogni strani e trovarsi difronte a situazioni inquetanti, tanto che arriverà a temere della sua stessa vita per mano di Damien; anche Robert è testimone di fatti assai strani e parte alla ricera della verità sul bambino che hanno con tanto amore cresciuto.

* Piccola Premessa: quando abbiamo visto questo film non avevamo ancora visionato la pellicola madre del '76; questa versione però ci è piaciuta moltissimo e come potrete leggere ne abbiamo parlato molto bene, al di là del suo rapporto con l' originale. Considerando che, adesso che abbiamo visionato il capostipite e tutta la saga, ci pare ancora un ottimo film abbiamo deciso di non riscrivere questa recensione ne di cambiarla, ma di lasciare la stesura originale *

Un film davvero ben fatto! la fotogrfia e la luce sono ben curati per tutta la durata, con tagli davvero particolari ed interessanti, spesso un pò irreali (magnifica la suora seduta in mezzo alla piazza addobbata con drappi rossi a vendere piccoli rosari, o la scena in cui Robert e il giornalista attraversano un lago blu notte traghettati in mezzo alla nebbia su di una barchetta da una suora completamente vestita di bianco); un occhio di riguardo va sicuramente all' uso dei colori, in particolare il rosso e il bianco sempre accentuati di tonalità: bellissima infatti la scena del sogno di Katherine (Julia Stiles) in cui avvolta in un accappatoio rosso sangue si lava i denti in un bagno completamente bianco; belle anche le riprese.
Il cast è davvero interessante, ricco di attori assai celebri nell' ambito horror: Mia Farrow, famosa interprete di Rosemary’s Baby, Harvey Spencer Stephens che interpretava lo stesso Damien nel lontano '76 e, per nostra infinita gioia, Giovanni Lombardo Radice nei panni di padre Stiletto, una vera e propria icona dell' horror italiano visto che è proprio lui l' uomo in Paura nella città dei Morti Viventi il cui cranio viene perforato con un trapano nella scena più celebre del film, grande capolavoro del buon vecchio Maetro Fulci; tra gli altri film ricordiamo Cannibal Ferox, La Setta e La Chiesa.
Tutti comunque danno ottime prove di se con buone recitazioni, che riescono a non cedere mai troppo. Interessante è poi l' interpretazione dell' Apocalisse, che da al film quel tocco di "situazione che potrebbe relmente accadere", che non guasta mai in questo genere, che altrimenti sarebbe subito da bocciare.
Un occhio di riguardo va, comunque, alle continue citazioni dei capolavori horror, che arricchiscono di molto la pellicola: in particolare ricordiamo la scena in cui Robert va ad incontrare il prete sotto un ponte in una notte di pioggia, che fa molto Esorcista, e tutta la sequenza in cui il bambino vaga per i corridoi della casa con il monopattino...non vi ricorda forse qualcosa?.
.

CONSIGLIATO: assolutamente si. (ma non vi aspettate un horror da salti sulla sedia)

Black Christmas, un natale rosso sangue



 



















REGIA: Glen Morgan;
ANNO/LUOGO: 2006, Canada;
GENERE: horror, splatter;
ATTORI PRINCIPALI: Katie Cassidy, Karin Konoval, Robert Mann, Dean Friss.



"Ora sei tu la mia famiglia"

voto: * (?)

Billy è un bambino costretto a una vita terribile: la madre non lo sopporta, tradisce suo padre e abusa di lui.
Un giorno, intenzionata a rifarsi una vita con l' amante, uccide il marito davanti agli occhi del bambino, che sconvolto tenta la fuga, ma viene invece rinchiuso in soffitta. Ormai portato alla follia da questa situazione, un Natale riesce a fuggire dalla sua "prigione" e a sterminare la sua famiglia, aggredendo persino sua sorella/figlia nata dall' incesto con la madre.
Anni dopo la loro casa è diventata un appartamento univeristario per ragazze.
E' Natale e le giovani che abitano la casa sono in procinto di festeggiare; ma non sanno che Billy è riuscito a fuggire dall' ospedale psichiatrico e stà tornando a casa per le feste..

una sola parola:
ABOMINIO
Di questa pellicola non si salva veramente niente:
la storia si rivela una cagata sin da subito, gli attori sono pessimi e i loro personaggi ancora di più, la regia è imbarazzante, e gli effetti speciali..?
Uno splatter che vorrebbe ricordare le vecchie glorie del maestro Lucio Fulci, ma che neanche lontanemente riesce a rammentarcelo *________* anzi induce al vomito dal primo minuto!

CONSIGLIATO: assolutamente no.


Desperation, by Stephen King























REGIA: Mick Garris;
ANNO/LUOGO: 2006, USA;
GENERE: thriller, horror (?);
ATTORI PRINCIPALI: Ron Perlman, Tom Skerritt, Annabeth Gish.




"Tak!"

voto: *


Collie Entragian è un polizziotto di Desperation, una sperduta cittadina del Nevada; con delle scuse ferma chiunque si avvicini al paese dichiarandoli in arresto.
I prigionieri si rendono ben presto conto che cè qualcosa che non va: le strade della città sono disseminate di cadaveri e il polizziotto riesce a comunicare con la fauna locale, oltretutto il suo corpo pare in rapido disfacimento.
Soltanto un bambino, grazie al suo particolare legame con Dio, sembra aver trovato la chiave della soluzione..


ma perchèèèèèèèèèèèèèèèèèè??????????????????????????????
..il film si propone con un cast già abbastanza famoso, fra cui spiccano primo fra tutti il polizziotto magnificamente interpretato da Ron Perlman (foto in basso)!!! per non dimenticare Henry Thomas, il bimbo di ET °O° !!
Purtroppo a caratterizzare questa pellicola è la lentezza esasperante, che ti porta all' abrutimento totale e alla speranza di un finale veloce, che invece non arriva MAI.
Le situazioni sono assurde a dir poco, proprio come i personaggi; un gran miscuglione di generi e citazioni a caso, per non parlare del continuo domandarsi dell' esistenza di Dio che porta all' insensato accanimento nei confronti dell' unico personaggio che ci crede davvero.
Fotografia, scenografia, dialoghi e situazioni danno alla pellicola quell' imbarazzante gusto Piccoli Brividi: da notare, infatti, gli effetti speciali fittizzi più che mai, e un make-up da
paura!!
Sconsigliamo questa pellicola a chiunque ama il genere e i libri di Stephen King.
..chiudiamo con questa citazione del grandissimo Ron (che cmq meritava un oscar anche solo per le facce):


"Mi mi ma mi mù,
il turista non scappa più!"



CONSIGLIATO: no.

il Tocco del Male (Fallen)

.
.
.




















REGIA: Gregory Hoblit;
DATA/LUOGO: 1998, USA;
GENERE: Thriller (?), paranormale;
ATTORI PRINCIPALI: Denzel Washington, John Goodman, Donald Sutherland.


"Time is on my side..."

voto: * *

John Hobbes è un polizziotto incorruttibile salito alle luci della ribalta dopo l' arresto di un pluriomicida che perseguitava la città. Tutto sembra conclososi dopo la sua condanna a morte, non fosse che inspiegabilmente si compiono altri omicidi con lo stesso identico modus operandi.
John inizia ad indagare ma ben presto capisce che non si trova difronte ad un normale serial killer, ma a qualcosa di più, qualcosa di demoniaco..


E che dire? boh...un film che non ha veramente nulla di bello! la storia, alla fine nemmeno tanto male, poteva essere sviluppata centomila volte meglio invece viene abbandonata letteralmente a se stessa, con un' ovvia conclusione banalotta e tristemente stupida.

CONSIGLIATO: no.
.
.
.

Crop Circles

.
.
.
Come sempre quando si parla di qesto argomento ci si trova difronte a due schieramenti che difficilmente cambiano idea: da una parte chi è assolutamente convinto che si tratti dello scherzo di qualche persona, e dall' altra chi non abbandonerà mai l' idea che a lasciarci questi fantastici disegni nei campi siano visitatori di altri mondi.Per questo motivo mi limiterò a scrivere solo i fatti oggettivi osservati da scienziati sicuramente più qualificati di me nell' esporre giudizi, le conclusioni, poi, le potrete trarre da soli come meglio credete.
.
*Un po' di Storia*
.
Già dal 1678 si hanno testimonianze certe sull' esistenza di questi fenomeni, come accerta un celebre racconto di quell' anno che narra della comparsa di strani cerchi in un campo d' avena nei pressi di Hertfordshire per mano del Diavolo in persona. Ma già dall' anno precedente lo scienziato inglese Robert Plot aveva studiato fenomeni analoghi (e il fatto che uno scenziato se ne interessi implica il fatto che era sicuramente già da tempo che questo genere di fenomeni si verificavano) cloncludendo che a crearli fossero flussi d' aria che scendono dal cielo; teoria che fu poi ripresa, 400 anni dopo, da uno dei più grandi ricercatori sui Croop Circles, il dot. George Terence Meaden che teorizzò come soluzione all' enigma l' esistenza di vortici di aria ionizzata, chiamandoli "vortici di plasma".Comunque sia il fenomeno si è certamente incrementato a partire dall' inizio del 20esimo secolo, soprattutto dopo gli anni 70, espendendosi pian piano in tutto il mondo: Olanda, Germania, Francia, Spagna, Italia, Bulgaria, Israele, Stati Uniti, Canada, Russia, Giappone, Cina, Nuova Zelanda, Perù, soltanto per fare degli esempi.
.
*E se fosse un Imbroglio?*
.
L' impressionante complessità dei disegni e le loro enormi dimensioni
spesso portano a pensare che tali formazioni non siano semplicemente opere di simpatici buontemponi; ad esempio il 7 luglio 1996 nei campi adiacenti a Stonehenge (sud Inghilterra) apparvero in pieno giorno ben 151 cerchi, creando una formazione di dimensioni superiori a 11 metri: numerose testimonianaze di persone estranee fra di loro e che si trovavano a passare nel luogo per caso o per lavoro, assicurarono che fino alle ore 18.00 non viera assolutamente niente di anomalo nel campo; ma la testimonianza mgliore fu del pilota stesso (ricercatore di cerchi ne grano) che avvistò il croop circles: esso stava sorvolando la zona in aereo intorno alle 17.30, senza notare niente di anomalo, ma quando verso le sei tornò indietro si trovò di fronte all' enorme formazione.
Altri esempi a discapito della teoria dello scherzo possono essere gli atipici "Cerchi negli alberi" documentati nel 1994 e nel 1998: il primo consisteva in un cerchio di 10 metri circa di diametro formato con alberi adulti piegati a 90 gradi; il secondo invece era di 150 acri e era composto da pini completamente s
chiacciati a terra. Oltre a queste particolari formazioni, si possono osservare molte altre caratteristiche interessanti nei semplici cerchi nel grano: ad esmpio molto spesso i piccoli cerchi che ornano i cerchi più grandi, quasi sempre di un diametro di 50 centimetri, racchiudono spesso elaborati intrecci di steli a formare spirali tridimansionali con "ciuffi" di grano eretti al centro; questi piccoli cerchi vengono comunemente chiamate "nidi d' uccello", e la cosa che ancor più li caratterizza e li rende assai particolari e interessanti è che appaiono a dozzine in luoghi che non possono essere raggiunti senza lasciare tracce evidenti.
.
Altre Anomalie
.
In più di un' occasione è capitato di osservare numerose mosche morte attaccate ai sem
i delle piante di grano che si trovano all' interno dei cerchi: il rostro saldamente attaccato alla spiga e le zampe e le ali distese come in preda a uno spasmo muscolare; in altri casi venivano trovate addirittura esplose con ali, zampe, testa e parti del corpo sparse su tutta la spiga. A volte invece, sebbene attaccate proprio come quelle morte, se staccate e allontanate dal grano riprendono le normali funzioni vitali in breve tempo. Ognuno di questi casi comunque è stato osservato solo e soltanto all' interno della formazione e nelle strettissime vicinanze. Il 17 luglio del 1998 la ricercatrice Janet Ossebaard si trovò difronte a questi particolari fenomeni: dopo aver stabilito che il grano nel cerchio, e più in generale tutto il campo, non era contamiato da pesticidi di alcun genere, raccolse alcuni campioni e li inviò ad un esperto del Museo di Storia Naturale di Londra. Dopo molte ipotesi rivelatesi tutte errate gli esperti si resero conto di trovarsi difronte a un fenomeno mai visto prima, e non poterono formulare nessuna soluzione davvero soddisfacente.
.
In altri casi all' interno dei cerchi furono trovate misteriose sostanze sotto forma di depositi di polvere o di gelatina. Ad esempio nel 1996 in una formazione rinvenuta in Olanda venne riscontrata una abbondante quantità di silicio (quarzo); ma la cosa particolarmente strana è che era composto per la maggioranza da piccole sferette perfettamete rotonde, molte delle quali fuse assieme, il che implicava che la polvere era stata sottoposta ad altissime temperature.
Comunque oltre a questa "polvere" è facile ritrovare anche ossido di magnesio, e in particolare magnetite, di cui la maggioranza risulta sempre, è bene notare, di origine meteoritica: ogni giorno questa polvere cade sulla terra, arrivando però ad unmmassimo di 0,4 mg per grammo terreno; tuttavia quasi sempre nei cerchi è riscontrabile una concetrazione che va da 20 fino a 250 mg per grammo terreno, un valore che supera più di seicento volte la normalità!
.
.
fine prima parte.
.
Scheda sul Crop
"La natura complessa dei Cerchi nel Grano" Eltjo H. Haselhoff
.
.

The Visitation
















 REGIA: Robby Henson
ANNO/LUOGO: 2006 USA
GENERE: Trhiller/horror
ATTORI PRINCIPALI: Martin Donovan,
Edward Furlong,
Kelly Lynch,
Richard Tyson.



"Sta arrivando"

voto: * * * *

Nella piccola cittadina di Antioch, una sinistra forza ha oscurato tutto e gli abitanti sono caduti nelle tenebre. Travis Jordan, ha perso la sua fede dopo la morte della moglie. Il suo brutale omicidio, risalente a tre anni prima, è rimasto irrisolto e si è rivelato solo l'inizio di un mistero ancora più grande... Un giorno arriva in città un uomo misteriso, dotato di poteri paranormali e iniziano un susseguirsi di ispiegabili miracoli...


Il film si presenta con una buona storia e tiene lo spettatore sveglio per tutta la sua durata. Epocali le scene degli Esorcismi in cui Satana esce dalle sue vittime sottoforma di sciame di mosche intimato dalla solita infallibile frasona del prete " E Cristo disse: Esci da questo corpo" XDDDDDD!
Nel complesso è un film che funziona anche se poteva esser meglio sviluppato in alcune parti.
La fotografia non è delle peggiori; vi sono alcuni effetti di luce non male.

by Midnight

CONSIGLIATO: si




jack the ripper

.
.
.
Di Jack lo Squartatore (o come lingua madre vorrebe, Jack the Ripper) si è ormai parlato talmente tanto che credo chiunque, suo malgrado, ne sappia almeno qualcosa..ciò non toglie però che sia sempre un argomento interessante, sarà per il fatto che a distanza di più di un secolo, e nonostante le innumerevoli ipotesi, non è ancora saltato fuori un colpevole..

In questa nuova rubrica ho intenzione di ripercorrere tappa per tappa la sua macabra storia..si parte!
.
Le Vittime
.
Tutto ebbe inizio nella nebbiosa e oscura notte del 31 agosto del 1888, nel malfamato quartiere di Whitechapel, East End. La prima vittima ufficialmente accreditata a Jack fu Mary-Ann Nichols, una prostituta di 45 anni, ritrovata alle 4 del mattino in Buck's Row di fronte a un mattatoio, con la gola tranciata così in profondità da intaccare persino le vertebre del collo, tagli sul ventre dai quali fuoriusciva l' intestino, e gravissime ferite da taglio sugli organi genitali.il fatto non passò inosservato alla stampa che infatti classificò subito l' omicidio come estraneo ai soliti casi di assassinio di donne della zona, che seppure cruenti erano pur sempre riconducibili e risse fra ubriachi o regolamenti di conti nel giro della prostituzione; ad avvallare queste ipotesi c' era la precisione chirurgica con la quale erano state inferte le ferite, assolutamente estranea ai personaggi che frequentavano il quartiere di Whitechapel.
(Polly fu sepolta nel City of London Cemetery in una tomba pubblica e nel 1996 il cimitero pose una placca commemorativa sulla sua tomba, che riporta tali parole:
"qui giacciono i resti di
Mary-Ann Nicholls
di 42 anni
seppellita il 6 settembre 1888
vittima di
Jack lo Squartatore")
Soltato 8 giorni dopo venne ritrovata la seconda vittima: Annie Chapman, 48 anni, prostituta, uccisa nel cortile del numero 29 di Hanbury Street, il corpo steso fra la palizzata e la porta; la testa ancora di poco attaccata al corpo, il ventre aperto con gli intestini appoggiati alla spalla destra, la vagina, l' utero e due terzi della vescica asportati e portati via come probabili trofei. Ai piedi della vittima erano state lasciate alcune monete e un pezzo di busta insanguinata.
A differenza del primo omicidio però qui si presntano ben 2 testimoni: il primo un inquilino della casa accanto che affermava di aver sentito una donna gridare "No!", ma che non aveva avuto il coraggio di guardare, e il secondo una bambina che aveva rinvenuto una striscia di sangue in un cortile li vicino; la polizia dopo aver ipotizzato che fosse stato lasciato dagli organi asportati come trofei abbandonò completamente questa traccia per buttarsi sull' arresto di un macellaio ebreo di nome Jhon Pizer (detto anche Leather Apron, Grmbiule di Quoio) in base al ritrovamento di un pezzo di grembiule macchiato di sangue ritrovato a pochi passi dalla vittima. Ma bastarono pochi giorni perchè venisse scarcerato in quanto il brandello insanguinato era di un inquilino del palazzo che aveva appeso il grembiule ad asciugare alla finestra.
E' Elizabeth Stride che rompe ben 22 giorni di calma piatta.
Il suo corpo venne ritrovato il 30 settembre da un cocchiere che si trovava a passare per Berner Street, presso il cortile di un circolo di ebrei e tedeschi. La vittima presentava un solo taglio alla gola, dalla quale affermava il testimone, sgorgava ancora sangue al momento del ritrovamento: ciò portò alla conclusione che il lavoro di Jack fosse stato disturbato "sul più bello". Difatti la quarta vittima, Chaterine Eddowes, ritrovata in Mitre Squere, fu costretta a un vero e proprio supplizio: gola tagliata fino quasi alla decapitazione, naso e lobo sinistro tagliati, palpebra destra solca

ta da profondi tagli, il volto sfregiato con un taglio a V sulla parte destra e numerosi tagli sulle labbra, profondi fino a rivelare le gengive. anche sul resto del corpo era stata riservata la stessa violeza: un taglio lungo e profondo apriva il suo busto dall' inguine fino alla gola, lo stomaco e gli intestini appoggiati sulla spalla destra, il fegato tagliuzzato, e infine il rene sinistro e gli organi genitali erano stati portati via.

Infine, come era iniziato, tutto finì.
L' 8 novembre 1888 poco dopo le 10:45 al numero 13 di Miller's Court, fù ritrovata l' ultima vittima: Mary-Jane Kelly..o per lo meno quello che ne rimaneva.
L' escalation di ferocia era stata un continuo crescendo e con quest ' ultima vittima si toccarono apici a dir poco disumani: i resti del corpo giacevano sul letto, la gola squarciata come consuetudine, il viso così mutilato da essere irriconoscibile, il petto e l' addome completamente aperti, mentre il fegato giaceva appoggiato fra le gambe e l' intestino arrotolato attorno alle mani, scarnificate come il resto delle braccia. molti organi erano stati rimossi, fra questi anche il cuore che con molta probabilità fu bruciato nel camino, o addirittura cotto e mangiato.
Come sempre nessun sospetto.














Fine prima parte
.
link utili:
"Web site ufficiale", tutto su Jack the Ripper (in inglese)
Scheda su Wikipedia

Scheda sul Croop
.
.
.

x files, voglio crederci

.
.
.





















REGIA: Chris Carter;
DATA/LUOGO: 2008, USA;
GENERE: thriller;
ATTORI PRINCIPALI: David Duchovny, Gillian Anderson.


"Per scoprire la verità devi crederci"

(con mio grande rammarico) voto: * * / * * *

Mulder e Scully hanno lasciato l' FBI ormai da anni e proseguono le loro vite normalmente, lei medico in un ospedale cattolico, lui in isolamento ancora ossessionato dal mistero e dalla sorella. Ma questa normalità viene travolta quando un' agente viene rapita e l' unico che sembra saperne qualcosa è un ex prete condannato per pedofilia che millanta delle visioni sul caso: proprio per l' insolita presenza di questo strano "testimone" si pensa di ricontattare i due agenti, gli unici che possono capire se il prete mente o è sincero; inizia così una corsa per salvare la vita dell' agente e di un' altra donna che viene rapita, fra i dubbi di Scully e la caparbietà di Mulder.


Io sono cresciuta a suon di x-files, so realmente quasi tutte le puntate a memoria, potete immaginare quindi che quando ho sentito che sarebbe uscito un nuovo film mi sono messa letteralmente a saltare sulla sedia XD ero così emozionata che non stavo davvero più nella pelle!..purtroppo per me le mie aspettative non sono state affatto ripagate.
La storia si rivela essere un banalissimo thriller, e nenache troppo avvincente, che si regge soltanto perchè i protagonisti sono loro due, altrimenti sarebbe veramente da alzarsi e andare via.. ok sono un pò drastica perchè ci sono rimasta male, ma l' impressione che lascia questa pellicola è davvero quella che sia stata tirata via, e che la storia sia in realtà quella di una normalissima puntata e non quella adatta a un film (soprattutto dopo il primo film che toccava apici di fantascientifico micidiali!!), e che quindi sia stata dilungata con la loro storia d' amore, che ci può anche stare, e con la solita perdita di fede di Scully, che però dopo 9 serie ci ha anche un pò rotto i maroni..
In conclusione gli dò * * / * * * stelle perchè non è malaccio, ma se viaspettate qualcosa degno della serie scordatevelo vivamente.

by Asgaroth

CONSIGLIATO: ni.
 



.
link utili:

Catacombs, il Mondo dei Morti

.
.
.

.
.
 


















REGIA: Tomm Coker, David Elliot;
DATA/LUOGO: 2007, USA;
GENERE: horror, thriller;
ATTORI PRINCIPALI: Shannyn Sossamon, Alecia Moore, Mihai Stanescu.



"- Che tipo di festa è? 
- E' il tipo di festa che ti cambia la vita"

voto: *


Victoria è una ragazza americana con gravi problemi di nervi; quando la sorella Carolyn la invita a passare del tempo da lei nella capitale francese, non ci pensa due volte. Arrivata a Parigi viene trascinata ad una festa illegale organizzata nelle sue sconfiate catacombe dove farà la conoscenza degli strambi amici della sorella che dopo averle raccontato dell' iquetante storia del demone che infesta i luoghi in cui si trovano, la spingono ad allontanarsi da sola. Non passa molto tempo che si perde e che viene attacata dal demone, inizia così un' estenuante rincorsa per la sopravvivenza..

Anche questo film si è dimostrato un' incredibile cretinata: apparte gli effetti (che non voglio proprio definire speciali) che lasciano un forte senso di disgusto dietro di se, l' idiozia della stragrande maggioranza dei personaggi/attori, la lentezza sconvolgente di questo film e gli imbarazzanti versi che emette la bestia-caprina, questa pellicola è di un' idozia che ti fa letteralmente cadere braccia e palle.
Una storia che poteva essere molto meglio sviluppata e, soprattutto, realizzata, con un finale neanche tanto male, che però è stata letteralmente abbandonata a se stessa!.
 
CONSIGLIATO: assolutamente no.

.

436 la Profezia




















REGIA: M. M. MacLaren;
DATA/LUOGO: 2006, Canada-USA;
GENERE: horror (?);
ATTORI PRINCIPALI: Jeremy Sisto, Fred Durst.


"Qui inpariamo ad amare.."
voto: *

La graziosa cittadina di Rockwell Falls in Colorado trascorre tranquilla i suioi caldi giorni d' estate nell' isolamento dei monti che la circondano. Quando un giovane funzionario addetto al censimento arriva in questo idilliaco luogo non può che rimanerne affascinato, non fosse per quello strano numero..da anni infatti la popolazione di Rockwell Falls non supera mai, ne diminuisce, la cifra 436.
Quale fatto strano circonda questo numero e questo paese? quale segreto cela dietro di se "la febbre" da cui molti sembrano essere affetti?

Di questa pellicola non crediamo ci sia molto da dire..la fotografia sembra fatta campionando gli sfondi di windows; la regia è di una banalità disarmante; la storia, che potrebbe essere neanche tanto male, si perde in se stessa dopo la prima (già sconfortante) mezz' ora..gli attori fanno quello che possono, ma pare subito chiaro che più della recita scolastica non hanno mai fatto altro (penso sia chiaro il riferimento a Fred Dust, la cui scelta come uno degli attori principale è a dir poco opinabile..), soltanto il protagonista Jeremy Sisto riesce a tenerci incollatoi allo schermo, ma soltanto perchè la sua faccia-focaccina ha un effetto a dir poco ipnotico °_°













CONSIGLIATO: no.

Hard Candy



 











 REGIA: David Slade;
ANNO/LUOGO: 2005, USA;
GENERE: thriller;
ATTORI PRINCIPALI: Patrick Wilson, Ellen Page, Sandra Oh.



" Solo perché una ragazza sa come imitare una donna, non vuol dire che sia pronta a fare ciò che fa una donna"

voto: * * *


Hayley Stark è una ragazzina di 14 anni che dimostra però di essere assai più matura dei suoi coetanei. Frequentando una chatt incontra Jeff, un fotografo trentenne; i due intrecciano una relazione virtuale che li porta al desiderio di incontrarsi.
Dopo un caffè in un bar Jeff la porta a casa sua. Tutto sembra normale, finchè lui non si rende conto che in lei c'è qualcosa che non va...


Il film si propone con un' ottima fotografia e una storia niente male, sebbene vi sono molte scene (spesso non necessarie) molto lunghe e pesanti.
Egregie le intrerpretazioni dei due attori che riescono a coinvolgerci fino alla fine, soprattutto considerando la difficoltà dei personaggi.
Notevoli le facce del protagonista mentre cerca di liberarsi da le varie torture XD, ma soprattutto da oscar la scena in cui lui esce dal bagno strisciando come un verme con un bisturi in mano nel tentativo di acchiapparla e lei gli cammina attorno come se niente fosse, colpendolo in fine con un pungolo elettrico, e lui inizia a schiumare tipo cane rantolante XDDD mwahahahah!!!


CONSIGLIATO: si.




Welcome to Hell!

.
.
.
Inauguriamo oggi questo nuovo Labirinto di Terrore,

dove potrete trovare recensioni e tutto ciò che riguarda il mondo della paura e del paranormale..
.
seguiteci e ne vedrete di...
Spaventose hihihi!!!


.
.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails