The Twilight Saga: New Moon






















REGIA: Chris Weitz;
ANNO/LUOGO: 2009, U.S.A, Italia;
GENERE: fantastico adolescenziale;
ATTORI PRINCIPALI: Kristen Stewart, Robert Pattinson,
Taylor Lautner.

"Tu sei l'unica ragione che ho per continuare a vivere... se questo è vivere"

voto: * *

Dopo un incidente a casa dei Cullen in occasione del 18esimo compleanno di Bella, Edward e la sua famiglia decidono di lasciare Forks. Bella è disperata e non riesce a darsi pace fino a che non si avvicina a Jacob figlio di un caro amico di suo padre. Il tempo passa ma ella, ossessionata ancora da Edward e abbandonata anche da Jacob rivelatosi un licantropo decide di gettarsi da una rupe nel disperato tentativo di rivedere per l'ultima volta il suo grande amore.
In suo soccorso arriva Jacob il quale però fa credere ad Edward che la sua amata è morta.. Così egli, disperato, decide di compiere un atto folle per togliersi la "vita"...
.
Secondo capitolo della saga più esilarante degli ultimi 1000 anni XDDDDD
Ovviemente imperdibile per le vostre beniamine!
Ma veniamo a noi:

Come nel primo film la trama, rispetto al libro, da per scontato che tutti lo abbiano letto, lasciando diversi interrogativi allo spettatore.. vabè...
Tecnicamente siamo sullo stesso livello anche se qualche effetto speciale migliora. Di dubbia scelta però l'idea di far roteare la telecamera intorno agli attori, cosa che poteva essere interessante ma che dopo poco ci porta alla nausea!
Stessa cosa per gli attori, specie la protagonista che ci regala sempre la stessa sequela di espressioni -___- ma basta! E Jacob che oltre a essere bruttissimo sembra Big Jim! XD
Il ritmo stavolta è molto più lento, gli sbadigli si sprecano e le risate scarseggiano (anche se alcune scene sono degne di nota, ma poi vi narreremo) apparendo un vero e proprio capitolo di stallo in cui succede poco e nulla... peccato!
La colonna sonora non ci dice nulla di nuovo: appaiono soliti nomi del calibro dei Muse ma niente degno di nota. Quel che c'è di nuovo sono i luoghi (una parte del film è stata girata in Italia e lo si nota dalle comparse tipicamente italiane che non riescono a fare a meno di gurdare in camera -___-). Suggestiva comunque la scena in cui Bella corre tra la folla per raggiungere Edward immersa nel rosso fiammante dei mantelli!
Purtroppo la brevissima parte di Edward, che compare soltanto all'inizio e alla fine, ci ha tolto le infinite sequenze epocali che avevamo visto in Twilight
cosa che ci ha rattristate al quanto.
Ma come già annunciato non possiamo tralasciare la sequela di scene/elementi clow da ricordare:
-in primis la sequenza iniziale dove Bella si taglia e Jasper se la vuole mangiare smostrandosi pericolosamente causando a catena lo smostramento generale di tutta la famiglia compreso Carlaaaaaiillll che sembra sciogliersi come plastica sul fuoco (ricordandoci le sue origini di Ken!) XDDD [vedi striscia sotto]
-i licantropi che somigliano a Gmork de "La storia Infinita" XDDDD
- La scena in cui Bella e Jacob sono in macchina amoreggianti e lei ardante come sempre (troia più che mai) gli dice: "Tu emani calore... tu sei il tuo sole" ma cos'èèèèèèèèèè??? O_O
- la scena epocale in cui Edward scopre che Bella è morta e con versi ambigui sguascioni distrugge il cellulare e si dirige in pigiama verso l'Italia! XDDD
- Per non parlare della scena in cui lui si mostra agli umani ribrillando di diamanti con una faccia ormai totalmente zombesca e orreda... mioddioooo
-E perchè i tre Volturi sul trono??? Belle faccie! XDDDD
-E infine il sogno premonitore di Alice dove si vedono Edward e Bella correre tipo Vispa Teresa vestiti in stile anni 20 brillando di luce propria! Ahahahahaha scena EPOCALE!! [vedi striscia sotto]
In conlusione un sequel da non perdere nell'attesa del prossimo che speriamo sia ancor più esilarante!


CONSIGLIATO: ni.
CONSIGLIATO PER LE RISATE: siii!



Slither

 

















REGIA: James Gunn;
ANNO/LUOGO: 2006, U.S.A/Canada;
GENERE: horror, fantascienza;
ATTORI PRINCIPALI: Elizabeth Banks, Nathan Fillion, Michael Rooker.

"Carne!"

voto: * * *

voto per le risate: ***************

Starla è un' insegnante di liceo sposata con Grant, ma il loro rapporto ormai in crisi porta il marito a ubriacarsi in un locale abbordando una ragazza. I due vanno in un bosco nei dintorni e si imbattono in una strana larva che infetta Grant.
Inizia così la sua orribile trasformazione in un essere mostruoso in cerca di carne..

Questo film ci regala un sogno XDDD!!!
Sempre spaventate dalla dubbia locandina, abbiamo sempre finito per snobbarlo ignare della perla che è!!!
Un film ricco di citazioni (la Cosa, la Notte dei morti viventi..) che volutamente si prende in giro e diverte lo spettatore mantenendo comunque una sua dignità.
La storia resta negli standard proponendo però delle idee interessanti come ad esempio il fatto che tutte le creature aliene hanno un unico cervello e che hanno come scopo finale quello di rifondersi con la larva madre creando un unico gigantesco mostrone.
Epocali alcune sequenze quali: la palla umana XDDDDD l' entrata in scena del mostro che ci appare muovendosi su rotaia come i migliori carri Viareggini, la granduale trasformazione di Grant che che raggiunge l' apice tentando di strozzare Starla con il suo braccio allungabile tipo polpo. EPOCALE!!!
Tecnicamente gli effetti sono piuttosto normali (tolto l' attacco del cervo-cannibale-fantoccio), non male invece la sequenza finale in cui gli "zombie" si fondono alla larva-Grant!
In conclusione... da non perdere XD!!

CONSIGLIATO: si!

.

Omen II- La maledizione di Damien



















REGIA: Don Taylor;
ANNO/LUOGO: 1978, U.S.A;
GENERE: ???;
ATTORI PRINCIPALI: William Holden, Lee Grant, Jonathan Scott-Taylor.

"Continuerà ad uccidere! Damien deve morire!!!"

voto: * *

Sono passati 6 anni dalla morte dell'Ambasciatore americano Thorn, ilfiglio Damien oramai 13enne affidato agli zii entra a far parte di una scuola militare insieme a suo cugino Mark. Tutto ci appare normale ma inspiegabili morti circondano la vita del giovane prima sua zia e a cascata altre figure a lui vicine.
I misteri della sua nascita riemergono dal passato e giungono alle orecchie della famiglia che non può più ignorare le strane coincidenze mortali che circondano Damien...

Secondo capitolo della saga per eccellenza sull'Anticristo che però delude le aspettative tanto elevate del primo film.
La trama è inesorabilmente lenta e non porta veramente a nulla: Damien ormai grande misteriosamente ignaro della sua identità (ma come può essere visto che nel primo film sembra già consapevole e padrone dei suoi poteri?) sembra un teenager qualunque e quando viene messo difronte all'evidenza va in crisi. Questo poteva essere un interessante punto di partenza per un introspezione del personaggio plausibilmente vacillante proprio come Gesù quando si rende conto di essere il figlio di Dio; il tutto però si perde lasciandoci un ragazzino che pare un guscio vuoto.
Il patos che si respirava nel primo film si è perso completamente e le pochissime scene vagamente inquetanti arracano cercando di coninvolgerci ma senza risultato conducendoci inoltre a un finale che anche se inaspettato risulta troppo veloce rispetto alla lentezza del resto del film e privo del sentimento che nel primo ci aveva incollato allo schermo.
Tecnicamente la realizzazione è identica alla precedente tanto che si tenta di ricreare quelle scene clow come la decapitazione del fotografo che questa volta non ci regalano nulla di nuovo.
Nulla di che.

CONSIGLIATO: no.


Lilith














REGIA: Mark Vadik;
ANNO/LUOGO: 2006, U.S.A;
GENERE: horror (?) erotico;
ATTORI PRINCIPALI: Charlie Beck, Brian Cade, Ron Fitzgerald, Elliot Friedland,Mickey Rooney.

"Si, si, sappiamo che è peccato!"

voto: *

In un collegio cattolico gestito da una suora tormentata da sogni assurdi, 5 ragazze prossime alla laurea, devono fare una ricerca sui miti pagani femminili. Entrano così in possesso di un amuleto in grado di evocare Lilith la dea della sessualità e madre di tutti i demoni. Per divertimento decidono di provarci ma il gioco si rivelerà una trappola mortale...

Giunge a noi direttamente dalle riprese di Fear of Clown e Small Town un B movie porno della peggior specie.
Già dopo i primi 2 minuti donne nude in ogni dove, lesbicamenti gratuiti, incesti, scene senza senso e faccie ambigue ci calano nell'abominio più estremo, il tutto condito dai fastidiosi e insensati flashback della suora che non hanno nulla a che fare con la trama. ma perchè???
Il film inconsapevolmente tocca una tematica (rapporto tra religione e sesso) che poteva avere risvolti interessanti ma nemmeno viene presa in considerazione, trasformandosi nell'unico pretesto di farci vedere donne nude a go go.
La figura della suora che dovrebbe essere la protagonista è un personaggio completamente fuori dalla trama che coinvolge le 5 ragazze, tanto che il finale ci risulta totalmente insensato. Inspiegabile anche l'apparizione dei due barboni (angeli? demoni? pazzi?) che sembrano voler mettere in guardia le giovani malcapitate citando passi della Bibbia che ci illudono di trovare un senso al tutto.
E il prete??? Memorabile interpretazione della confessione alla suora dove improvvisamente si volta diventando grigio perla e con fare demoniaco come nella scena del Signore degli Anelli in cui Bilbo è posseduto dall'anello, per non parlare della scena in cui frusta un grassone vestito di lattex O___O PURIFICALO (cit)!!!!
Inspiegabile anche la presenza di un attore del calibro di Mickey Rooney... bel modo di concludere una carriera prestigiosa! vabèèèèèèèèè
L'horror (?) fa la sua unica "comparsata" con l'entrata in scena della dea Lilith (che appare in sogno alle ragazze sbucando in ogni dove facendoci intraprendere il gioco del: dove sarà questa volta?) in sembianze ridicole che ci ricordano in più riprese L'Imperatore Palpatine, Screem, la Morte incappucciata, l'Eremita dei tarocchi e chi più ne ha più ne metta!
Tecnicamente è indegno, sembra veramente realizzato con telecamerine a mano e interventi computerizzati davvero di bassissima lega, senza dimenticare il sangue marmellatoso.
La colonna sonora, presa direttamente dai peggio porno, sembra ricordarci di tutto di più fino ad arrivare a Benny Hill!!!
La recitazione è pessima specie la suora che continua imperterrita a fare facce ridicole date totalmente dalla sua incapacità recitativa.
Insomma una vera schifezza da evitare su tutta la gamma!

CONSIGLIATO: assolutamente no.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails