The Presence


















REGIA: Tom Provost;
ANNO/LUOGO: 2010, U.S.A;
GENERE: drammatico, paranormale ?;
ATTORI PRINCIPALI:  Mira Sorvino,
Shane West, Justin Kirk, Tony Curran.


"Tu mi conosci!"

voto: *


Una donna si reca nell' isolato chalet di famiglia dove passava le estati della sua infanzia nella speranza di staccare la mente dalla sua vita e dal resto del mondo; ma non è la sola.. una misteriosa presenza si aggira per la casa e sembra scrutare ogni suo movimento.
Le cose peggiorano quando il suo fidanzato va a trovarla: terribili traumi della sua infanzia riaffiorano spinti da un' altra oscura entità che la perseguita instillandole paure ed angosce.. riusciranno a salvarsi dalla terribile lotta fra bene e male che si stà scatenando?


MAAAAAAA!!!!!!
Un film TOTALMENTE senza senso dall' inizio alla fine. Arrivare alla conclusione è una vera tortura!
Una serie di scene lunghissime e slegate fra loro compongono un collage di noia quasi interamente muto, che sembra quasi cercare di richiamare atmosfere alla Antichrist fallendo miseramente e banalmente, accompagnato solo da una colonna sonora assurda che ricorda in un primo momento temi Hitchcockiani, poi bonghi folli e infine la colonna sonora di Sings...
Se in un primo momento l' idea di farci vedere una figura fantasma che si aggira per la casa senza che nessuno la possa ne vedere ne sentire, poteva sembrare un buon incipit, si rivela invece una cosa che fa da sfondo ad una specie di storia d' amore da soap-opera di rete 4 per poi ritrovarla alla fine in una "lotta" platonica tra bene e male con l' inserimento improvviso di una figura maligna (per altro lo stesso attore che fa il rapitore in Shuttle) che infine viene cacciata dal Buon Dio nero, che si porta via il primo spirito trasformandolo in un angelo (COOOOOSA??????????)


..Non avete capito nulla di quello che abbiamo scritto?
Bene, nemmeno noi! perchè quello che abbiamo detto è una nostra deduzione "logica" di una trama completamente assurda, noiosissima ed inspiegata.
Infatti qualsiasi cosa appaia in questa pellicola non trova risposte ne spiegazioni:
-chi è il primo fantasma e cosa ci fa nella casa?
-perchè è bianco e fa ghigni alla Edward Cullen?
-perchè il bagno sembra essere posseduto causando la morte degli uccelli??
-chi è la figura in nero? il demonio tentatore o la protagonista che da di matto??
-in che senso l' anima della casa, secondo questa figura demoniaca, avrebbe preso il posto del fidanzato di lei? ma soprattutto perchè e come????
-chi è l' omone nero finale? DIO??????????????'
-perchè il barcarolo è sempre accompagnato da un uomo incapucciato? è il suo angelo, un demonio?? BOH!!!


EVITATELO SE NON VOLETE MORIRE SPROFONDATI NEL VOSTRO DIVANO -____-


CONSIGLIATO: assolutamente no.


*chi ha fatto il trailer è un genio, visto che è riuscito a farlo sembrare un film vero °_°!!*

My Soul to Take




















REGIA: Wes Craven;
ANNO/LUOGO: 2010/ U.S.A;
GENERE: thriller (?) adolescenziale;
ATTORI PRINCIPALI: Max Thieriot:, John Magaro,
Denzel Whitaker, Zena Grey.

"Tanto vi ucciderò tutti!"

voto: *



Siamo in una piccola cittadina americana dove per anni uno spietato serial killer ha terrorizzato il paese. Finalmente viene catturato ed ucciso e sembra così tornare la pace; purtroppo però quella stessa sera nascono 7 bambini prematuramente, la leggenda narra che siano le 7 personalità del killer rinate per chiedere vendetta...

Mah............
Parlare di questo film è davvero difficile tanto è insensato e noioso.
Se i primi secondi ci avevano vagamente intrigato anticipandoci una trama che aveva come incipit la pazzia e le doppie personalità, bastano pochi secondi per scadere nel delirio più totale che tocca l'apice con la lunghissima sequenza  flashback della morte del serial killer mazzulato in tutti i modi e che non muore mai veramente in stile cartone animato! assurdo! -_________-"
Si va di male in peggio quando la storia si sposta ai giorni nostri nel giorno in cui i 7 bambini compiono 16 anni (data in cui, secondo una assurda leggenda inventata da non si sà chi, l'anima del killer si sarebbe risvegliata in uno di loro.. ma in base a cosa???????? BOH). Da qui si da inizio ad un film simil Dawson's Creek religioso a livelli che al papa verrebbe la nausea (ed è tutto dire) e sentimentale al massimo sottolineato da dialoghi completamente casuali e senza logica tanto da sembrare davvero frasi messe a caso.
L'età media mentale dei ragazzi è di 5 anni specie il protagonista che è proprio un menomato, mah...
La trama cerca di indurci a credere che sia lui il prescelto ma è talmente inverosimile che subito capiamo chi è il vero prescelto, tanto che all'arrivo dei due colpi di scena  li abbiamo già capiti da ore e siamo già annoiate a morte  -_________-"
Tecnicamente siamo a livelli base da film di serie B che tenta a tratti di essere un misto tra thriller e splatter fallendo miseramente specialmente come splatter (non capiamo come potesse essere in 3D!) persino il doppiaggio è agghiacciante! La colonna sonora poi sembra quella dei giochini per pc del milleottocento A.C XD
per non parlare del "Mostro" (???) che è un misto tra il cantante degli Slipknot, Jack Sparrow e il fantoccio di Saw l'Enigmista compresa la voce!!!! O_o! Si lo sappiamo che il fantoccio era il ragazzino travestito ma allora perchè diventava alto 10 metri, forte come Rambo e con la voce grutturale e profonda stile Alessandro Rossi?????
Non ci sono parole.
L'unico momento da ricordare per le risate è la sequenza in cui il protagonista apre il suo armadio e vi trova inaspettatamente il suo amico cieco ferito quasi a morte che si giustifica dicendogli che era sul tetto e che sentititosi minacciato da qualcosa di terribile è sceso entrando dalla finestra!!! O___________O MA COME CI E' RIUSCITO????????????? E COSA CI FACEVA UN CIECO SUL TETTO????????????? ERA DAREDAVIL?????????????????? AHAHAHAHAHAHAAHAHHAHAHAAHHAAAHAHAH

CHE SCHIFO!!!!!

CONSIGLIATO: Assolutamente no.

Progetto ZooSchool - Quando il cinema si fa denuncia

A pochi giorni dalla creazione di una casella mail personalizzata per questo nostro blog ecco che riceviamo un messaggio interessante: ci viene chiesto di collaborare alla pubblicizzazione di un film horror made in Italy rigorosamente lowbudget. Quindi eccoci qui!

ZOOSCHOOL, nato dalle menti di Andrea Tomaselli e Sara Benedetti, e diretto dallo stesso Tomaselli, non sarà solo un sempice film horror, ma vuole essere una pellicola di denucia verso lo stato precario e sempre più pericolosamente barcollante dell' istruzione italiana che stà cadendo in un baratro trascinando con se alunni ed insegnati spingendoli così  all' estremo delle loro possibilità di sopportazione..
















La pellicola sarà realizzata con il minor costo possibile e a sostenerla saranno due case di produzione torinesi, le Indyca e la Epica film, nonchè in maniera corale tutta la troupe che non sarà soltanto la realizzatrice tecnica del film, ma i cui membri saranno ognuno co-produttori.
Calcando il più possibile questa corrente di "auto-produzione" e questo filone di produzione undergound, il progetto ZOOSCHOOL si propone di farsi pubblicità tramite il passaparola attraverso blog e siti specializzati; ed è proprio per questo che nasce questo post :)

Ecco quindi una breve trama e tutte le altre informazioni che possono esservi utili per sperne il più possibile, e magari per pubblicizzarlo anche voi!

"Sono le 14. Un altro giorno di scuola è finito. Un docente, armato di mazza, in preda a una follia omicida, uccide la preside, due colleghe, una collaboratrice scolastica, un allievo. Mentre il massacro si compie, torniamo indietro nel tempo, a conoscere le storie del carnefice e delle vittime, scoprendo che l'orrore è anche nella quotidianità."

 Il trailer esteso, con presentazione del regista:



Questo invece è il comunicato stampa con informazioni più dettagliate (cliccate sulle immagini per vederle ingrandite)















E ora qualche link:
IndieGoGo, se volete contribuire finanziaramente;
Sito Web ufficiale;
Pagina Facebook;
Pagina Twitter;
Indyca;
Ufficio Stampa: orgogliabel@gmail.com.

Alien



























REGIA: Ridley Scott;
ANNO/LUOGO: 1979/ UK/USA;
GENERE: fantascenza;
ATTORI PRINCIPALI: Sigourney Weaver, Tom Skerritt, 
Veronica Cartwright, Harry Dean Stanton.

"Moriremo tutti!"

voto: * * * *


E' il 2122 e ci troviamo nello spazio a bordo dell'astronave Nostromo, di ritorno da una missione di recupero carburante da altri pianeti. Improvvisamente l'astronave capta un segnale di soccorso proveniente da un pianeta sconosciuto così l'equipaggio decide di favi rotta. 
Durante l'atterraggio però la nave rimane danneggiata e necessita di un intervento tecnico così, il comandante insieme ad altri 2 compagni decidono di andare a cercare a piedi il luogo da cui proviene l'SOS. 
Ben presto scopriranno però che questa non è stata la scelta migliore... il pianeta sul quale sono atterrati non è ciò che sembra...

Un, o per meglio dire Il, Must del cinema fantascientifico/horror. 
Un film che ha ispirato e continua ad ispirare molte pellicole del genere e non solo, diventando una vera e propria icona.
Scott, a differenza del suo successivo Blade Runner, non ci propone un grande intreccio e/o originalissimi risvolti però qui costruisce una vicenda semplice ma intrigante e soprattutto riesce sapientemente a tenere viva l'attenzione e la suspance dall'inizio alla fine regalandoci anche un paio di salti sulla sedia davvero forti!
Tecnicamente ben fatto per essere un film di fine anni 70, pur non avvalendosi di grandi effettoni o inquadrature particolari. La fotografia è, come tipico di quel periodo, molto morbida e sbiadita passando da colori molto pastellosi a zone di forte e inquietante penombra.
La prova degli attori resta nella norma, ma spicca quella del mitico Ian Holm (per noi il grande Bilbo Baggins), sempre un mito e della Weaver resa famosa proprio dal personaggio che interpreta nella saga di Alien.
Parole in più sarebbero superflue: da vedere!
*by Midnight*
CONSIGLIATO: Assolutamente si!

Piccoli Brividi - I Prigionieri della Torre



TITOLO ORGINALE: A Night in Terror Tower;
GENERE: horror per bambini;
ANNO/LUOGO: 1996, U.S.A;
N° SERIE: 1;
N° EPISODIO: 16;


"Questo posto mi fa venire i brividi..."

voto: * * *


Eddie e Sue in vacanza a Londra con la famiglia, mentre i genitori sono a una conferenza di lavoro vanno a visitare la "Torre del Terrore". Ma una volta entrati si renderanno conto di quanto quel sinistro luogo sia reale...


Altra piccola perla tratta dalla serie di R.L Stine che ci propone un' avventura all'interno di una torre antica ed un viaggio nel tempo nel tentativo di salvare la vita ai due piccoli protagonisti. Come al solito anche se il target è per i più piccoli il risultato è ben superiore rispetto a cavolate tipo quelle della casa produttrice NU IMAGE e non aggiungiamo altro -__________________-"
I due  piccoli attori principali ci regalano una discreta prova tra l'altro superiore a quella degli altri bimbi incontrati fino ad ora nella serie di Piccoli Brividi, bravi!
L'intrigante finale della storia ci lascia infine un piacevole ricordo di questa puntata :)
Da rivedere con piacere con i vostri pargoli!




"La storia di oggi s'intitola "I prigionieri della torre", 
e comincia proprio qui nella camera della tortura.
Eddie e Sue stanno per compiere la loro prima visita, 
ma potrebbe anche essere l'ultima...
Sapete qualìè la parte più spaventosa della visione? 
Tentare di uscire!
Spero che a voi piaccia la vostra visita..."
R.L Stine



Cappuccetto Rosso Sangue




















REGIA: Catherine Hardwicke;
ANNO/LUOGO: 2011, U.S.A/Canada;
GENERE: fantasy, adolescenziale;
ATTORI PRINCIPALI: Amanda Seyfried, Gary Oldman, Shiloh Fernandez, Max Irons.


"Ti potrei divorare!"


voto: * *

Un piccolo villaggio immerso nella foresta è tormentato da un lupo mannaro che durante le notti di luna piena si aggira per le strade del paese. Una tregua gli impedisce di uccidere gli abitanti a meno che qualcuno durante quelle notti non esca dalla propria casa.
Durante una notte di luna piena però viene uccisa una ragazza così si da inizio alla caccia al lupo..
A fare da contorno a tutto questo, un triangolo amoroso tra 3 giovani del villaggio...
Ma nessuno sà quale sia la vera identità del lupo.... che sia uno di loro?

Sorto direttamente dalle ceneri di Twilight (dal quale hanno copiato alcuni attori, quelli scartati, stessa musica, stesse scenografie e stessa fotografia/montaggio) questo film risulta così inevitabilmente la copia del precedente lavoro della Hardwicke... che ventata di freschezza!!
Presentato come horror, è in realtà soltato un film fantasy/adolescenziale dove a farla da padroni sono i sentimentalismi con una spruzzata di elementi "horror" (stavolta ci sono i lupi mannari -___- nova!)
Anche in questo caso infatti siamo difronte ad una storia al quanto prevedibile e romanzata tenuta in piedi da continue situazioni/riferimenti sessuali latenti e non, tanto che alla fine ci portano a desiderare consciamente scene porno tra uomini e lupi O_o (e ci siamo anche dispiaciute per queste mancate sequenze! XD mioddio)
Tecnicamente come già detto, il complesso somiglia molto al film sopracitato sia negli effetti speciali (vedi lupo/Gmork) sia nella fotografia che quando si sofferma su inquadrature strette di primi piani e dettagli non è male regalandoci degli interessanti giochi di colore e messa a fuoco ma appena le inquadrature si allargano ci troviamo difronte a paesaggi di foreste fittizzie innevate con luna rossa ENORME compresa di stormi di corvi onnipresenti e fasci di luce "divina" che scendono dal cielo senza un perchè... (????) mah..
Gli attori, per lo più sconosciuti  (anche se Shiloh Fernandez sembra la controfigura di Joaquin Phoenix) restano nella norma senza darci grandi dimostrazioni recitative specie la protagonista che interpreta lo stesso personaggio di Jennifer's Body compresi i suoi soliloqui con voce fuori campo -___- Ma tra tutti ovviamente spicca nei nostri cuori e non solo LUI: Gary Oldman; tra l'altro in splendida forma e ringiovanito di 20 anni (sarà forse stata la parte del santone ammazza demoni a giovargli???) che ci regala come sempre una grande prova e ci fa gioire!
In conclusione un filmetto tranquillo per adolescenti  che però, come Twilight, regala lunghi attimi di ilarità senza pari XDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD Per i fan delle cagate adolescenziali/cazzate/softporno/licatropi/vampiri/sesso/neve/medioevo/fantoccioni cagnati ecc ecc questo è pane per i vostri denti non potete perderlo! XDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD
PS: se andate al cinema vi consigliamo di restare sino alla fine dei titoli di coda perchè troverete Gmork ad aspettarvi... huhuhuhu XD


CONSIGLIATO: no.
CONSIGLIATO PER LE RISATE: si!

SkeletonMan




















REGIA: Johnny Martin;
ANNO/LUOGO: 2004, U.S.A;
GENERE: horror ???;
ATTORI PRINCIPALI: Casper Van Dien, Michael Rooker.


"La priorità è restare vivi!"

voto: * (????????)


Dopo la misteriosa scoparsa di un gruppo di militari durante un' esercitazione di routin, un team di esperti militari viene mandato nella foresta alla loro ricerca.. ma proprio come gli scomaparsi vengono attaccati da una misteriosa creatura incappucciata a cavallo...

ABOMINIO TOTALE!!!!!!!!!!!!
Attratte come per SharkMan da una copertina esilarante, che anche in questo caso non c' entra niente col film, ci siamo allo stesso modo imbattute in un totale non-sense e purtroppo anche peggiore del precedente (ma come è stato possibile -__-???).
La bruttezza sovrumana di questo film è sicuramente dovuta al fatto che dietro ci sia la stessa orribile casa produttrice la NU IMAGE (che invitiamo caldamente ad evitare per sempre!!!!!). Gli espedienti infatti sono gli stessi: sparatorie ed esplosioni continue fanno da sfondo ad una storia che non ha proprio senso dal primo all' ultimo minuto (e vi assicuriamo che arrivare alla fine è stata dura), la stessa colonna sonora stile porno/bonghi, la stessa foresta con le stesse inquadrature e immagini campionate, ed esempio la cascata e l' aquila volante..
Fra gli effetti spaciali (????????) troviamo solo LUI: SkeletonMaaaaan!! che nient' altro è se non un fantoccione mascherato con faccia scheletrica e gabbana formata da sacchetti della spazzatura compresa di visierona cartonata che gli nasconde il volto, che ci propone una serie di roboanti peripezie alla Fantaghirò senza arte ne parte -_____- 
*ATTENZIONE SPOILER*
La nostra recensione a questo punto non può che essere formata da una serie di domande:
- Perchè Michael Rooker (che noi preferiamo ricordare in Slither) ha partecipato a questa follia totale? forse anch' esso per la parte da protagonista??? ancora una volta: bella scelta!
- Perchè ci viene proposto un imput iniziale in cui due archeologi vengono attaccati da SkeletonMan perchè sembra abbiano disturbato il suo riposo trafugando il suo teschio dalla tomba??????? cosa poi completamente abbandonata dopo i primi due minuti.....
- Perchè il team è composto da una maggioranza di puttanone mezze nude, che per altro non sono nemmeno militari però sanno sparare come Rambo?
- Chi o cosa è SkeletonMan?????
- Perchè questo nome visto che nel film viene chiamato una cosa tipo Cottonbauer Joe????
- Cosa c' entra la storia-flashback raccontata dall' indiano cieco fricchettone boschivo che mangia fagioli??
- Nel flashback si vede un indiano dare di matto senza motivo, e che dal nulla fa una strage di tutta la tribù indossando la gabbana che poi ritroviamo su SkeletonMan.. dobbiamo dedurne che è lui??? nel caso, perchè è smattato?
- Nello stesso flashback notiamo che l' indiana che tenta di ucciderlo indossa una collanina blu che ci viene anche fatta notare con uno zoom, che inspiegabilmente ritroviamo indosso a una delle puttanone del team.. perchè??? avrebbe dovuto esserci un collegamento fra le due?? era sua nonna????? bhoooooooooooooooooooo!!!!!
DIO CI AIUTI!!!!!!!!!!!

CONSIGLIATO: assolutamente noooo!!!!!!!!!!!!!!!!!!


SharkMan


















REGIA: Michael Oblowitz;
ANNO/LUOGO: 2005, U.S.A;
GENERE: fantascienza;
ATTORI PRINCIPALI: William Forsythe, Hunter Tylo.


"Il suo appetito stà diventando insaziabile.."

voto: * (?)


Il dottor King a seguito del tumore che stà uccidendo suo figlio Paul decide di fare degli esperimenti sulle persona affette da tumore utilizzando cellule di squalo. La sua prima cavia è proprio suo figlio, che "grazie" a questo esperimento si salva dalla morte ma si trasforma in un ibrido umano-squalo.
Una volta riuscito nel suo intento King contatta i suoi ex colleghi scienziati, che anni prima lo avevano licenziato proprio per le sue folli idee, invitandoli al suo laboratorio immerso nel nulla con l' obbiettivo di avere la sua vendetta.. Paul ha fame...






MAMMA MIAAAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Dopo una vita di titubamenti davanti a questa "intrigante" copertina abbiamo ceduto e ci siamo trovate di fronte a qualcosa di molto peggio rispetto a quello che ci aspettavamo!!!!
Non che ci aspettassimo gran che, se non altro qualche grassa risata vista anche la presenza fra i protagonisti di Taylor di Beautiful -___-
Un B-Movie di infima categoria basato  su esplosioni e sparatorie continue, assaggi di splatter mal fatti ed inutili, una trama ballerina e banale che spesso sfocia nel non-sense.. Per altro il mostro deforme non ha niente a che vedere con la faccia dentata della copertina (che sarebbe stata di gran lunga migliore!)!!
Tecnicamente ci troviamo di fronte ad effetti specali medievali basati su le già citate esplosioni caserecce e fantoccioni in gommapiuma orribili -_____-
Anche la colonna sonora è inascoltabile e ci ricorda spesso le tipiche melodie da porno.. mah!
La prova degli attori infine è inesistente e non possiamo non domandarci come William Forsythe possa aver partecipato a questo scempio, tra l'altro interpetando un improbabile Rambo-man tutto fare.. forse per la parte da protagonista????? mah, bella scelta!!!
Non cè molto altro da dire, da evitare!


CONSIGLIATO: assolutamente no.


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails