The Hole (by Nick Hamm, 2001)



















REGIA: Nick Hamm;
ANNO/LUOGO: 2001, UK/U.S.A;
GENERE: thriller;
ATTORI PRINCIPALI: Thora Birch, Desmond Harrington, Daniel Brocklebank, Laurence Fox, Keira Knightley, Embeth Davidtz.

"Hai mai desideraco così tanto una persona da smettere di esistere?"

voto: * *

Una ragazza si aggira per le campagne inglesi in evidente stato confusionale e fisicamente molto provata: è Liz, che insieme ai suoi 3 compagni di college Frances, Geoff e Mike è scomparsa nel nulla da molti giorni.
Ad aiutarla a superare l' accaduto arriverà la dottoressa Philippa Horwood che cercherà contemporaneamente di guarire le sue ferite psicologiche nonchè scoprire cosa è accaduto ai 4 ragazzi: Liz era perdutamente innamorata di Mike, che però non sapeva nemmeno della sua esistenza, per questo era riuscita ad organizzare (grazie all' aiuto del suo migliore amico d' infanzia Martyn) un' "avventura" per stare con lui: inzieme alla sua amica Frances e al migliore amico di lui si erano chiusi dentro un rifugio sotterraneo in mezzo al bosco; dopo tre giorni Martyn sarebbe dovuto andare ad prenderli, ma così non è stato e loro ci sono rimasti bloccati dentro per giorni e giorni..
Ma qualcosa non torna, qualche pezzo non combacia.. cosa è accaduto veramente all' interno del bunker? possibile che la provata Liz non sia solo una semplice vittima?

*Per leggere lo SPOILER selezionare la riga in nero*
Diciamocelo subito: The Hole è un film che aveva delle potenzialità, ma che, colpa di una totalmente errata scelta di sviluppo della trama, non riceve i giusti imput per svolgersi in maniera interessante ed intrigante.
Il film avrebbe potuto giocare molto di più tra la dissonanza fra la versione ufficiale di Liz e la realtà dell' accaduto, invece di esaurire il confronto nei primi 30 minuti! della serie: mentre Liz raccontava la sua versione educorata alla dottoressa noi vedevamo attraverso dei flashback cosa era accaduto veramente.
Oppure Liz avrebbe potuto raccontare tutto, comprese morti accidentali e non, ma senza rivelare il suo conivolgimento, che invece avrebbe potuto saltare fuori nel finale come colpo di scena conclusivo!
In entrambi i casi il film avrebbe guadagnato in velocità e in verosimiglianza, che invece in questo prodotto sfuggono pericolosamente portandoci ad una conclusione assurda in cui la protagonista spinta da non si sa quale forza interiore rivela la realtà dei fatti alla Dottoressa.. ma non esiste! non ha nessun senso -__-
Non aiutano nemmeno le pessime interpretazioni degli attori, specie quella della protagonista: perfetta nella parte della sfigatella, risulta invece assolutamente non credibile nel ruolo di "figa maledetta" della scuola; in qualsiasi caso le sue doti recitative sono pessime e del tutto dimenticabili -__-
Segnalo soltanto Embeth Davids (Sheila del L' Armata delle Tenebre e recentemente riscoperta ne I Tred13ci Spettri..) che ci propone semprela solita faccina da cagnetto sconvolto con gli occhioni sbrillucciconi -...-
Non cè molto altro da dire se non che è un film che cmq si lascia guardare ma che si può tranquillamente evitare!
by *Asgaroth

CONSIGLIATO: ni.





Dorothy





















REGIA: Agnès Merlet;
ANNO/LUOGO: 2008/Irlanda,Francia;
GENERE: drammatico/paranormale(?);
ATTORI PRINCIPALI: Carice van Houten, 
Jenn Murray, Gary Lewis.

"Qualcosa di malvagio sta prendendo il sopravvento..."

voto: *

La psichiatra Jane Morton, dopo la morte del figlio, decide di predere un caso molto particolare: Dorothy, una ragazzina che vive in una piccolissima comunità insulare irlandese una notte tenta di uccidere il bimbo che le hanno lasciato in affidamento come baby sitter. Da subito Jane si convince che la ragazza sia vittima delle sue molteplici personalità.. possibile però che siano soltanto frutto della sua mente o qualcos'altro sta possedendo Dorothy?...


Già leggendo la trama ci è saltato alla mente film quali: "Il prescelto", "I segni del Male" e il recente "Case 39" e difatti così è: una pellicola che si rifà quasi totalmente ai sopracitati film ma non solo, prende a piene mani anche da "Agnese di Dio" (una pellicola drammatica del 1985) specie nelle prime sequenze.
Una lentezza inumana, appensantita fortemente anche da un pessimo doppiaggio, allontana ancor dipiù dalla trama e dai personaggi facendoceli ODIARE brutalmente! 
Come al solito poi, il film ci viene proposto come un thriller/horror ma ciò che lo compone è tutto tranne horror -_____-" inoltre per un buon 50% non ne si capisce il senso e l'obbiettivo tanto che siamo catapultati un un velocissimo finale buttato lì che dovrebbe almeno "sconvolgerci" o perlomeno coinvolgerci ma che invece, a causa del lungo calvario, ci lascia indifferenti.
Tecnicamente nulla da segnalare se non alcuni piccoli esempi di bella fotografia e montaggio più che altro nella prime sequenze. Il resto non ci dice assolutamente nulla, gli attori sono negli standard (più cani che nella norma) forse l'unica che si salva è la piccola protagonista  (che tra l'altro è uguale a  Draco Malfoy di Harry Potter XD) ma dovremmo vedere qualche altra prova per poterne capire il talento..
Intanto lasciate pure perdere questo film.

CONSIGLIATO: no!

La Bambola Assassina II























REGIA: John Lafia;
ANNO/LUOGO: 1990/ U.S.A;
GENERE: horror (?) thriller;
ATTORI PRINCIPALI: Alex Vincent, 
Gerrit Graham, Jenny Agutter.


"Non c'è via d'uscita...
Ovunque andrò Chuchy riuscirà a trovarmi!"

voto: *

Chuchy torna in vita ed è nuovamente sulle tracce del piccolo Andy... Vuole ancora il suo corpo...

Incrociando le dita nella speranza di imbatterci in un degno sequel del primo memorabile capitolo ci siamo purtroppo ritrovate in un abominio senza fine -________-"
Se in un primissimo momento il film si apre illudendoci di ripartire da dove era finito, dopo i primi minuti si perdono totalmente le tracce dei vecchi personaggi, escluso il piccolo Andy attorno al quale si costruisce interamente questo sequel riproponendoci in modo campionato le stesse scene di attacco e inseguimento da parte dell' immortale bambola demoniaca... anche basta!!!! Il tutto è noiosissimo e prevedibile, inoltre gli autori per rendere il tutto più intrigante (?????) ci regalano un Chuchy estremizzato in tutto specie nel linguaggio volgare e ridondante peggiorato inoltre nelle fattezze (ma non si dovrebbe andare a migliorare con i trucchi? -__-") boh...
Non possiamo fare altro che porci le seguenti domanda: Che fine ha fatto la mamma di Andy? Perchè alla fine il bimbo sembra essersi completamente dimenticato di lei???? E il detective dove è finito??? Domande che, a quanto pare, non sono minimamente interessate agli sceneggiatori che hanno preferito sostituire a questi personaggi, una nuova ragazza che sembra un travellone orribilante e che, oltretutto, agisce in maniera totalmente casuale -_____-°°°°
Ignare di come abbiamo fatto ad arrivare alla fine ci ritroviamo in un finale totalmente non sense in cui si tenta l'inserimento fallimentare di elementi splatter/gore di pessimo gusto tra cui la sostituzione di una mano della bambola con il suo pugnale (citazione mal fatta de La Casa 2?) tutto condito con fiumi di sangue e dalla musica di Jurassic Park! O_o!!!!
In pratica insomma film totalmente inutile creato solo per cavalcare il successo dell'originale...
Da evitrare senza remore!

CONSIGLIATO: Assolutamente no!

La Bambola Assassina





















REGIA: Tom Holland;
ANNO/LUOGO: 1988/ U.S.A;
GENERE: horror;
ATTORI PRINCIPALI: Catherine Hicks, Chris Sarandon,
Alex Vincent, Brad Dourif.

"-Fino alla fine amici saremo...
-E la fine è arrivata amico mio!"

voto: * * * / *

Il serial killer Charls Lee Ray muore in seguito ad una sparatoria all'interno di un negozio di giocattoli ma prima di farlo esegue un misterioso rito Voodoo su una bambola...
Qualche giorno dopo, in occasione del compleanno del piccolo Andy,  la madre compra di sottobanco (poichè altrimenti troppo costoso) il pupazzo tanto desiderato dal suo bambino ignara di aver acquistato proprio quella vittima del rito del serial killer...

A grande richiesta ci apprestiamo finalmente a recensirvi il primo capitolo di questa famosa saga.
Il suo grande successo è sicuramente da attribuire all'ottima sceneggiatura che basa la sua trama su una storia originale che ha il pregio di avere un filo logico ben spiegato dall'inizio alla fine. Ovviamente non siamo difronte ad un film che mira a terrorizzare ma più che altro ad inquietare costruendosi attorno a situazioni più thriller che horror. Inaspettatamente gli effettoni fantoccioni in pieno stile anni 80 qui non strafanno (apparte qualche esplosione alla Rambo forse un pò esagerata ma vabè) e non fanno scadere il film in una pantomima, anzi la bambola demoniaca proprio perchè grottesca e fantoccia riesce ad inquietare e coinvolgere la visione.
Bella la scelta di darci, in alcune sequenze specie nella prima metà del film,  il punto di vista in prima persona di Chuchy, cosa che aumenta poi l'effetto sorpresa quando anche i personaggi della storia scoprono che è vivo!
La prova degli attori non è male e segnaliamo sia ilo bimbo che è davvero un amore, e colei che interpreta la madre ovvero l'indimenticata ed indimenticabile Annie Camden di Settimo Cielo! (Catherine Hicks) tra l'altro sempre uguale dagli anni '80 O_O LOL!
*Attenzione SPOILER*
Il film si lascia piacevolmente guardare sino alla fine, eccedendo forse un pò troppo nelle ultime sequenze in cui il pupazzo non muore maaaaai e dove inoltre tutti sembrano essersi magicamente dimenticati (cosa che capita sempre in film del genere) l'unico modo per ucciderlo ossia colpendolo al cuore! -_____-"
Per fortuna non perde totalmente la bussola e si conclude con dignità.
Un classico che non può mancare alla vostra videoteca del terrore! XD

CONSIGLIATO: si!

Possessed






















REGIA: Steven E. De Souza;
ANNO/LUOGO: 2000, U.S.A;
GENERE: horror (?) esorcismi;
ATTORI PRINCIPALI: Timothy Dalton, Henry Czerny,
Christopher Plummer.


"Mettiti la cintura di sicurezza Belzebù, 
sarà una passeggiata molto movimentata!"

voto: */*

Siamo nel secondo dopoguerra in una cittadina degli Stati Uniti; Robbie è un bambino di 11 anni particolarmente attratto dalllo spiritismo granzie all'influenza di una vecchia zia.
Un giorno, dopo la morte della suddetta zia Robbie inizia ad assumere comportamenti assurdi ed inspiegabili portando i genitori ad avere paura di lui.
Dopo aver tentato cure mediche decidono di rivolgersi ad un esorcista, sarà così che arriveranno a Padre Bowden incaricato dalla chiesa di esorcizzare il bambino nella più totale segretezza mediatica.
Pur non essendo un esorcista Bowden tenterà di esorcizzare Robbie, ma il Demonio avrà molte frecce al suo arco e lo colpirà sfruttando le sue più grandi paure...

Diciamolo, non sapevamo che film guardare e quindi ci siamo così fatte attrarre da questo insolito cast O_O boh..
Tratto dal romanzodi Thomas B.Allen, l'incipit di questa pellicola è sempre lo stesso: bimbo attratto dal paranormale che improvvisamente da di matto e viene posseduto dall'oggi al domani da un improbabile Demonio; in pratica una lieve variante sul tema dell'Esorcista.
A tal riguardo il film è carico di citazioni (plagi?) del suddetto cult del genere: Padre Bowden che sembra la brutta copia di Padre Merrin compreso ilo suo passato militare -___-", la scena in cui lui arriva alla casa del bambino di sera sotto la pioggia con l'ombrello nero -_________-" ecc
La trama sembra basarsi sui fatti realmente accaduti legati all'unico caso documentato di esorcismo da parte della Chiesa statunitense ed infatti il tema madre di tutta la pellicola è proprio la ferrata volontà di tenere la massima riservatezza da parte della chiesa.
Vero o no questo film è davvero mal fatto. La realizzazione è pessima, sembrando quasi totalmente un film tv stile Piccoli Brividi compresi gli effetti speciali di infima categoria, così come il doppiaggio e la prova degli attori (ignoriamo il perchè di questo succulento cast) specie il piccolo Robbie che è un cane, oltre ad essere insopportabile, e si atteggia a piccolo dandy di città con discorsi sconclusionati da quarantenne (elemento che nostro malgrado ci viene riproposto anche nel recente Joshua e ne Il respiro del Diavolo -____-").
Non c'è molto altro da aggiungere se non il ricordare le scene di possessione in cui succede di tutto da trenini volanti, rotolamenti folli tra i preti, monaci incappucciati che inneggiano a Satana, il bimbo che nell'apice dell'esorcismo si tramuta in un giradischi umano cantando l'Ave Maria e proiettando nella mente del povero Padre Bowden immagin i non sense sul suo passato (notare le facce di Dalton in queste sequenze XD).
Perlomeno ci regala qualche risata! Ancor dipiù se provate ad inserire nelle scene clow il velocizzatore che magicamente trasformerà il film nelle comiche stile Benny Hill XDDDDDD

NB: Non tralasciate gli Extra che regalano letteralmente un sogno XD
In primis un real documentario (tra l'altro in italiano!) sulle case possedute dove troviamo 3 ragazzi che ci narrano le loro esperienze paranormali in modo totalmente fittizzio che, colmo dei colmi, si conclude con una scritta che ci rassicura (?) dicendoci che tutto quel che abbiamo sentito è TOTALEMENTE INVENTATO! maddaiiiiiiiiiiiiiiii XDDDDDDD
Per poi spostarci con giuoia nella sezione Esorcismo in cui troviamo un papiro da 5 pagine scritte con i piedi che ci dovrebbero delucidare sugli esorcismi compreso tutto il rito per farne uno in casa fai da te! O_O cosa???????
Tutto fornitoci direttamente dall'articolo di Gabriele Amarth (presidente onorario dell'Associazione Internazionale degli Esorcisti) scritto in Via Verità e Vita n°193/2003 Paoline  
colui che, tra l'altro, ha partorito questa magniiiiifica frase:

« Io paura di Satana? È lui che deve avere paura di me: 
io opero in nome del Signore del mondo. 
E lui è solo la scimmia di Dio. »

E con questo vi lasciamo alle vostre riflessioni in merito... e_e
CONSIGLIATO: no!

Il ritorno del Mondo Movie "Made in Italy"

Ecco un altro progetto cinematografico tutto italiano che ci viene chiesto di pubblicizzare e che sembra ne valga davvero la pena farlo:
la neonata associazione di videoreporter indipendenti, che si riuniscono sotto il nome di Bad House Film, stà per portare a termine il suo primo lavoro, "Made in Italy".


"Made in Italy" sarà un mondo movie che si muove nel raccontare il lato oscuro del nostro paese, oscillando fra realtà e finzione: un mix di storie nere e truculente che non sono mai state messe sotto i riflettori..

Per chi non lo sapesse il "mondo movie" è un genere cinematografico decisamente controverso nato e sviluppatosi fra gli anni '60 e '70 proprio qui in Italia, che si caratterizza per una struttura simil-documentaristica che affronta tematiche volutamente scandalose e grottesce, che comprendono spesso violenza e argomenti a sfondo sessuale. Decisamente la pellicola più famosa che possiamo ricordare è "Mondo Cane", diretto dal trio Paolo Cavara, Gualtiero Jacopetti e Franco E. Prosperi nel lontano 1962, e che a pieno diritto può essere considerato il capostipite del genere.

Riprendere questo filone dopo quasi 20' anni dal suo declino è quindi una scelta azzardata e coraggiosa! la Bad Hause Film merita sicuramente in nostro appoggio!

Qui di seguito potrete vedere il teaser trailer.. di certo non si può dire che si siano risparmiati per l' argomento scelto per questa prima pellicola! l' impatto-shock è garantito..



Intorno alla pellicola, alla produzione e alla stessa casa produttrice circola il più stretto riservo; persino dell' argomento trattato non ci è dato sapere la dove finisce la "finzione cinematografica" e comincia una "sconvolgente realtà"..

Non possiamo perciò darvi nessun' altra informazione.. ma possiamo consigliarvi di aspettare pazienti, noi vi terremo informati ;)

ESP - Fenomeni Paranormali




















REGIA: The Vicious Brothers;
ANNO/LUOGO: 2011/Canada;
GENERE: horror/documentaristico;
ATTORI PRINCIPALI: Sean Rogerson, Juan Riedinger, 
Ashleigh Gryzko, Mackenzie Gray.


"Questo posto mette i brividi..."
voto: *


La troupe inglese, ESP- Fenomeni Paranormali, decide di partecipare ad un programma tv realizzando un video documentaristico fintamente reale sul paranormale; comelocation hanno scelto un vecchio ospedale psichiatrico abbandonato. Tutto sembra perfetto ma quando cala la notte, i ragazzi si renderanno conto di non essere soli...

Attratte, al solito, da un trailer che sembrava il Gardaland del cinema horror, siamo finite a vedere questo robo infame... -____-"
In un susseguirsi di clichè nemmeno lontanamente involontari, si costruisce una pellicola che ricalca pari pari le orme lasciate da altri film in stile documentarisctico, come nei recenti Paranormal Activity e L'Ultimo Esorcismo e soprattutto l' intramontabile the Blair Witch Project del quale hanno plagiato praticamente tutto fallendo però miseramente e totalmente...
Quello che troviamo è un film di una lunghezza inesorabile e totalmente non sense; le uniche volte che tenta di dare una spiegazione sfocia in un "vedo non vedo" (purtroppo per noi molto più vedo che non vedo) mostrandoci elementi "horror" visti e rivisti quali: mani dai muri, letti e sedie a rotelle volanti, e soprattutto fantasmi smostranti campionati direttamente da 30 Giorni di Buio!
Gli effetti speciali, pare chiaro, sono di infima categoria e non ci propongono niente di interessante tantomeno di innovativo. Stessa storia per gli attori, apparte il medium che anche da zitto ci fa spisciare (per non parlare di quando viene lanciato via da una luce divina saltando tipo coniglietto tippete XD). La colonna sonora è composta da rumori ambientali (come in  the Blair Witch Project che continuano anche al termine del film sui titoli di coda!) e da rombi identici a quelli di Paranormal Activity che come li, ci avvertono dell' imminente arrivo del paranormale, impedendo al film di spaventare anche i più fifoni! vabè..
La pellicola continua comunque inarrestabile fino al suo interminabile finale delirante e non sense, buttando lì cose a caso tra cui una pista spiritico/satanica (!?) compresa di inquadrature a caso con teschi e libri scritti in rune elfiche (ma perchè??) O_o ..finale insomma completamente da buttare!
L'unico elemento che, lì per lì ,sembrava dare un risvolto interessante era l'ospedale "vivente" che prendeva vita propria mutando attorno ai protagonisti impedendoli di uscire, cambiando la sua struttura:  corridoi,  porte che spariscono, scale, ecc.. peccato che l' idea fosse già stata a suo tempo sfruttata sapientemente in Rose Red di Stephen King!!! -__-" Avrebbe quindi dovuto darci qualcosa in più per risultare un minimo intrigante...
Gli ultimi appunti da aggiungere sono sulla pessima scelta di non inserire una conclusione alla storia, cosa che avrebbe dato una minima dignità alla pellicola:
cosa ha trovato il custode quando è tornato a prenderli la mattina successiva?
ha ritrovato i cadaveri dei ragazzi o i loro corpi sono scomparsi nel nulla???
MAH... non ci è dato sapere...
chissà come poi questi video sono arrivati nelle mani del produttore... booooh.. -____________-"
Inutile aggiungere che vi sconsigliamo vivamente la visione u_u ....

CONSIGLIATO:  no!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails