Brividoso Natale a tutti!!!

BUON NACHELE  e buone feste anche da parte nostra!!!

E dal nostro nuovo amico Skeleton Man ----->
(che non è da confondersi con l'omonimo orribilante film
The Scheketon Man XDDD )

Al prossimo brivido ;)

Le vostre amatissime horrorifiche * Midnight e Asgaroth *


My Little Eye
















REGIA: Marc Evans;
ANNO/LUOGO: 2002, Inghilterra;
GENERE: thriller;
ATTORI PRINCIPALI: Sean Cw Johnson, Kris Lemche, Stephen O'Reilly, Laura Regan, Jennifer Sky.


"Ma qualcuno c' era! un uomo che guardava..."
voto: *

5 ragazzi partecipano ad un reality show via web: devono stare 6 mesi in una casa sperduta nel bosco, perennemente ripresi da decine di telecamere. Il premio è un milione di dollari, ma nessuno deve abbandonare la casa prima della fine del tempo, per nessun motivo...
Ma più ci si avvicina allo scadere del tempo, più accadono cose strane che li inducono a volersene andare...

Il film si apre già sull' ultima settimana del "gioco", ma ci vuole un po' a capirlo visti i dialoghi confusionari  e mal costruiti, costante che si potrarrà fino alla fine...
Ci troviamo di fronte a 5 ragazzi (interpretati da 5 cani, cosa che non aiuta) che tutto sembrano tranne che inquilini di quella casa: abbigliamento formale, atteggiamenti e dialoghi impacciati quasi da estranei, lo stupore di trovare oggetti e stanze (ma come in 6 mesi non hanno mai fatto il giro della casa O_O???), ecc
Da questi presupposti si costruisce un film di una lentezza inesorabile con un epilogo nel complesso prevedibile che rotola su se stesso trascinandosi ed annoiando mortalmente -___- ..certo non aiuta un orribilante colonna sonora (?) formata da rumori spesso casuali, rombi bitonali a volumi epici giusto per far fare qualche salto sulla sedia (per altro spesso in momenti inopportuni), musiche rap/metal, e il tutto condito dai rumori che fa l' ADSL quando si connette a internet, come a volerci ricordare che tutto quello che stiamo guardando è in rete.. come se ce ne fregasse qualcosa!
La fotografia dovrebbe essere stile "documentaristico", mentre invece spesso cambia punto di ripresa in maniera casuale, peggiorata ulteriormente da colori vorrebbero ricordare le web cam, ma che invece lo rendono un b-movie anni '60 da seconda serata su RTV38 e simili -_______-
Orribili poi i tentativi da parte della regia di smorzare la noia con l' inserimento di scene inutili quali: corvi impazziti, scene di sesso agghiaccianti con musiche a tutto fuoco, sprazzi di splatter (??????) buttati quà e là sul finale.. ma perchè????
Un B-Movie da dimenticare!!!!!!

PS: se vi capita di vedere gli extra non perdetevi la "scena di sesso da tutte le angolature" segnalata anche nel retro copertina O_______________O agghiacciante!!!!!!

CONSIGLIATO: Assolutamente no!

Godsend





















REGIA: Nick Hamm;
ANNO/LUOGO: 2004, U.S.A/Canada;
GENERE: drammatico, thriller, horror;
ATTORI PRINCIPALI: Greg Kinnear, Rebecca Romijn-Stamos, Robert De Niro, Cameron Bright.


"Lui vuole farmi del male..."

voto: *

I coniugi Duncan vivono felici con il loro piccolo Adam, ma il giorno dopo il suo ottavo compleanno questo verrà coinvolto in un terribile incidente d' auto rimanendo ucciso.
Il dolore per la perdita del figlio è tremendo per Jessie e Paul, ma inaspettatamente il dottor Wells fa la sua comparsa alla loro porta proponendo un' incredibile soluzione: clonare il piccolo Adam.
Inizialmente Paul si oppone fermamente, ma alla fine, schiacciato dalla sofferenza, acconsente; i due si trasferiscono così nella sperduta cittadina dove sorge la clinica Godsend, dove lavora Wells, tagliando tutti i ponti con il lroo passato per evitare di essere scoperti.
La gravidanza va in porto e il nuovo Adam cresce sereno.. fino al compimento del suo ottavo compleanno...

Attratte, ma è anche superflo dirlo, dalla presenza del grande DeNiro, che ci aveva regalato un sogno in "Nascosto nel buio", ci siamo addentrate nella visione di questo drammone/horror/boh -___-"
Purtroppo se avessimo capito prima che il piccolo protagonista era lo stesso dell'orribile "Birth -Io sono Sean"  forse ci saremo fermate in tempo -___-" e invece...
Il film parte bene e sembra avere un suo perchè (anche se molto melenzo e drammaticone) ma con l'arrivo di De Niro tutto si tinge di non sense e la domanda che ci sorge spontanea e che ci accompagnerà sino alla fine è: ma l'horror quando arriva?
Solo un paio di salti sulla sedia ci tengono svegli per poi riscivolare inesorabilmente in un dramma familiare che non finisce MAI -__-" ... 2 palle!
Inoltre una volta giunti alla conclusione dell'enigma (?) la pellicola ci mette una vita a chiudere le tende allungando il brodo con dialoghi e sequenze inutili, compresa l'ultimissima dal senso a noi ignoto MAH!
Tecnicamente nulla da dire, pochi effetti necessari per cui poche critiche da fare; colori un pò pastellosi stile anni '80 e colonna sonora opinabile con dei rombi che irrompono dal nulla qua e là (boh).
In conclusione un filmetto da lasciare tra gli scaffali dei video noleggio.

CONSIGLIATO: no.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails