Quella casa nel bosco





















REGIA: Drew Goddard;
ANNO/LUOGO: 2011, USA;
GENERE: horror;
ATTORI PRINCIPALI: Steve Hadley, Richard Sitterson, Holden McCrea, Curt Vaughan, Marty Mikalski, Dana Polk, Jules Louden.



"Scusami se ti ho fatto mordere dal lupo mannaro!"

voto: * * * * *


5 ragazzi partono per un weekand spensierato nella casa del cugino di uno di loro ma una volta sul posto si renderanno conto che la casa nasconde terribili segreti... La solita pappardella splatter? A sto giro vi sbagliate di grosso!....


*_________________* Ooooooooooooooooooooooooohhhhhhhhh finalmente qualcosa di decente nelle sale dopo millenni di cagate orribili!!!! 
Una ventata di aria fresca in un genere che si stava accartocciando in un se stesso intriso di clichè e noia mortale -__-" Vi avvertiamo subito che questa recensione è inevitabilmente ad ALTO CONTENUTO DI SPOILER perchè ci è proprio piaciuto e ne vogliamo parlare senza freno!!!!

Quella che apparentemente sembra essere la solita storia si rivela invece essere la soluzione a tutte le storie del genere: ecco spiegati clichè quali 5 ragazzi buttati al macello di cui un atleta, una puttanona, l'intellettuale, il buiffone, il perchè rimane viva sempre la vergine, perchè agiscono in modi assurdi e molto altro...
Quello che rende la pellicola davvero intrigante, oltre a quel che abbiamo appena detto, è il ritmo incalzante, divertente, imprevedibile, folle, ironico aiutato dall'intervallarsi delle due visioni della stessa storia: da una parte i ragazzi, dall'altra coloro che tirano i fili come abili burattinai. 
Altro punto a suo favore è l' aver saputo calibrare con maestria le parti divertenti con quelle più "serie", senza cadere nel già visto, considerato anche che la pellicola richiama a più riprese film quali La Casa e Drag me to Hell basati totalmente sull' auto-ironia.
A questo proposito moltissime le citazioni cinematografiche del genere, che è anche divertente ricercare, sapientemente disseminate per tutta la durata del film e che arrivano a toccare l' apice con il risolversi dell' enigma e si scatena l' Inferno!!!!!!! Ci fa piacere aver ritrovato The Cube, Hellraiser, the Strangers, Cabin Fever, IT e molti altri che però lasciamo a voi ;) per non parlare dell' aria Lostiana che accompagna l' intero film *u* (non a caso il regista Drew Goddard è uno degli sceneggiatori di LOST)
Ottima la realizzazione tecnica che non lascia nulla al caso; molto ben curati i trucchi (ricordiamo gli zombie e il "cenobita") e gli effetti speciali, tal volta volutamente farlocchi e sfarzosi come spesso capita di trovare in film sul generis. Belle anche la fotografia e la scelta delle musiche.
I personaggi sono davvero ben costruiti a partire dai 5 ragazzi che pur essendo pedine apparentemente superficiali risultano studiati e ben costruiti, specie Marty che adorerete!!!; stessa cosa per i "burattinai" caratterizzati da un cinismo terribile (impossibile dimenticare la scena delle scommesse, e la festa finale con sullo sfondo scene di tortura..), ma veritiero ed estremamente umano, purtroppo! In entrambi i casi elementi che ci portano a simpatizzare con entrambi gli schieramenti, cosa non scontata!!
Fra le scene memorabili la dipartita di uno degli scienziato proprio per mano del suo tanto amato Tritone XDDDDDD che ha una faccia unica XDDDD!!
Infine non possiamo che consigliarlo a tutti gli amanti del genere horror, perchè è una vera e propria piccola perla da vedere e da avere nella propria collezione!!!!!!

CONSIGLIATO: assolutamente si!!!
















Innocenti Presenze




















REGIA: Harry Basil;
ANNO/LUOGO: 2006/U.S.A;
GENERE:  giallo, horror, thriller;
ATTORI PRINCIPALI: Leah Pipes, Kristin Cavallari,
Josh Henderson, Andrew Lawrence.


" La leggenda è vera! I fantasmi esistono!!! "

voto: */ *

Melanie è appena tornata a casa dopo un periodo di disintossicazione dalla droga. 
La sua famiglia intanto si è trasferita ad Emerald, una ridente cittadina americana. Tutto sembra  apparentemente normale ma il paesino nasconde un oscuro segreto legato ad un tragico incidente avvenuto nel 1957 che vide coinvolto uno scuola bus...

Erano anni che questa orribile locandina ci ammiccava dallo schermo del videonoleggio, e finalmente armate di coraggio abbiamo ceduto alle sue lusinghe.. MAI scelta più sbagliata O_O!!!!!!!!!!!!!!!!!
Un B-movie che barcolla su tutti i fronti possibili: dagli attori che sono dei cani pazzeschi (ma dove li hanno pescati??????? ..una da The Hills, ed è tutto dire  -____-), agli effetti speciali (???) fittizzi al massimo, fra i quali impossibili non ricordare le lapidi in cartapesta e le scene splatter (?????) di dubbia natura che sembrano più le comiche di Benny Hill XDDD; colori e fotografia lasciati completamente a se stessi e che infatti ci regalano fasci di luce casuali e atmosfere verdi e gialle senza apparente motivo.. mah O_O
E la trama?? ..quale trama???????????????????????????????? la pellicola tenta di coinvolgerci spingendoci ad aspettarci sconvolgenti rivelazioni e risvolti interessanti (annunciati da vari "flashback" confusionari), che invece non arriveranno mai -_____-
*Attenzione SPOILER*
Con la scoperta della vera identità del killer tentano un finale colpo di coda mirato a sconvolgere lo spettatore, cosa che comunque non solo non spiega cosa sia veramente accaduto ai bambini, ma mette ancor più confusione tra i vari elementi che abbiamo "raccolto" fino a questo punto:
Se l' incidente non è mai accaduto (cosa provata da varie testimonianze) che cosa è successo ai bambini??? li ha rapiti il capopstazione?? con quale scopo?? per torturarli? per tenerli in ostaggio? per ritardare i lavori??? non è dato sapere -__- ..e poi, come ha fatto ad iscenare un incidente con un treno se i corpi dei bambini sono nel sotterraneo della stazione??? Possibile che nessuno si sia accorto che non c' era niente dentro l' autobus O_O?
Queste ed altre le domande che non trovano risposta e ci lasciano perplesse...
*Fine SPOILER*
Peccato perchè l' idea poteva anche essere interessante, se il regista non avesse deciso di andarsene dopo il primo minuto di ripresa -____________________-
lasciatelo perdere!!!!!!!!!!!

CONSIGLIATO: no.

[ci scusiamo ma non abbiamo trovato nemmeno il trailer]

Insidious




















REGIA: James Wan;
ANNO/LUOGO: 2010/ U.S.A;
GENERE: horror, paranormale;
ATTORI PRINCIPALI: Patrick Wilson, Rose Byrne,
Leigh Whannell, Ty Simpkins.

"Non è la casa ad essere infestata. E' vostro figlio!"

voto: * * / *



La famiglia Lambert si è appena trasferita in una nuova casa e la loro vita scorre seneramente fino a che il piccolo Dalton, dopo una caduta, finisce in uno stato di coma incomprensibile ai medici.
Da questo momento in casa iniziano ad accadere fatti inquietanti e strane apparizioni che li costringono a trasferirsi nuovamente, convinti che la casa sia infestata...
Purtroppo però le apparizioni non cessano, anzi si fanno più insistenti; sembrano volere il piccolo Dalton...

Insidious abbraccia quasi totalmente una serie di clichè classici sul genere "casa infestata" riuscendo però, grazie ad una buona fotografia e un buon montaggio ed una leggera autoironia di fondo, a salvarsi e a farsi guardare.
Intandiamoci: non è certo una perla e ce ne dimenticheremo probabilmente molto presto, però se guardato con spirito "goliardico" come potremmo guardare film quali La Casa o Drag me to Hell (al quale si ispira palesemente tanto che finisce allo stesso modo, inserendo il titolo del film sull' ultimo frame con tanto di rumore stridente in sottofondo), allora acquisisce una sua dignità, pur non raggiungendo minimamente i sopracitati!!
Tornando alla trama, quello che rende diverso questo film dai soliti classici è la scelta di introdurre delle spiegazioni "tecniche" al paranormale: tema portante sono infatti i Viaggi astrali e le dimensioni parallele. Niente di straordinariamente innovativo, ma nel complesso funzionante.
Tecnicamente lascia piuttosto a desiderare sotto molti aspetti specie i trucchi e i costumi dei vari fantasmi  che pur essendo attori in carne ed ossa sembrano fantocci orribili stile maschere di Halloween, cosa che contribuisce a sminuire la già scarsa tensione. Tra i vari fantocci spicca su tutti l'immenso Demonio Faccia di Fuoco °___° che ci regala sequenze indimenticabili tipo quando appare dietro il protagonista emettendo versi rutteggianti, o quando nella dimensione parallela gigioneggia arrotandosi le unghie nel suo delizioso  boudoir lanciandosi, poi con foga verso i nostri malacapitati, in un inseguimento zoccolare (notare inquadratura zoommante dei suoi zoccoli caprini) XDDDDDDD
Di giusto peso la colonna sonora basata su violini incalzanti che sottolineano i, purtroppo, pochi attimi di tensione. Inspiegabile (ed opinabile) invece la "samba" che sembra essere una grande Hit fra i fantasmi °___° vabèèèèèèè!!!
*attenzione SPOILER*
Il finale è nel complesso prevedibile, ma riesce con un piccolo colpo di scena a spostare l' attenzione dal piccolo Dalton al padre regalandoci così una chiusura non così male.
*fine SPOILER*
In conclusione un filmetto tranquillo da vedere in un pomeriggio noioso! 
Il mitico James Wan, pur non toccando gli apici dei suoi precedenti Saw e Dead Silence, ci piace e ci fa sorridere! bravo!!

CONSIGLIATO: ni.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails