Orride delizie alla tavola del Diavolo.. Wurstel-Mummia!

Benvenuti a tavola care vittime.. da oggi inauguriamo questa nuova rubrica "Orride delizie alla tavola del Diavolo"! Daltronde anche se siamo amanti dell' orrido e del truculento, restiamo pur sempre due donne di casa.. Quindi siete tutti invitati a provare e gustare le macabre ricette che proporremo! Noi siamo pronte e tra coltelli affilati, fiamme ardenti, forchettoni e utensili del mestiere proveremo a cucinare per voi... l'impensabile! :D

Allora partiamo alla grande con un antipastino davvero godurioso...

Ingredienti per 6 Wurstel-Mummia:
- 6 Wurstel
(noi abbiamo usato dei wurstel grandi, ma potete anche usare quelli più piccoli, in questo caso potrete raddoppiarli a 12 mantenendo la stessa quantità di sfoglia);
- 2 rotoli di pasta sfoglia;
- 12 grani di pepe nero.


Preparazione:
- Preriscaldate il forno a 180°;
- Stendete le sfoglie su di un tagliere e tagliatele a striscioline di più o meno un centimetro di altezza;
- Avvolgete i wurstel con le striscioline di sfoglia in modo non troppo regaolare, in modo da ricreare la tipica bendatura di una mummia, lasciando però uno spazio vuoto ad un' estremità;
- Nell' estremità lasciata vuota fate due piccoli forellini con la punta di un coltello ed andateci ad inserire i grani di pepe.. ecco gli occhi!

[se volete dare un tocco "realistico" in più alla vostra ricetta potrete inserire dei piccoli medaglioni propiziatori fra le bende: piccoli pezzetti di mozzarella, salame, sottaceti, o qualsiasi altra cosa vi piaccia ;D!!]

- Stendete della carta da forno su di una placca e posizionatevi le vostre Wurstel-Mummia non troppo vicine fra loro (ricordatevi che la sfoglia tende a gonfiare un po' quando si cuoce), quindi ponetele in forno; non appena la sfoglia sarà bella gonfia e dorata (15/20 minuti) allora saranno pronti!!!


..E Buon Appetito, 
se sopravviverete..

Psychosis
























REGIA: Reg Traviss;
ANNO/LUOGO: 2010, USA;
GENERE: horror?, thriller, psicosi;
ATTORI PRINCIPALI: Charisma Carpenter, Paul Sculfor, 
Ricci Harnett;


 "Sentirsi in colpa fa parte del gioco, 
ci ricorda l'importanza della sopravvivenza"

voto: *

David e Susan si sono appena trasferiti in una villa immersa nelle campagne inglesi. I due sembrano felici fino a che Susan non inizia a sentire inquietanti rumori e vedere strani personaggi aggirarsi per la villa e nel giardino.. riuscirà a salvare la sua famiglia e se stessa?...

Un film totalmente inutile, già visto e noioso. Possiamo solo ricordarvi la dubbia presenza di Justin Hawkins alias il cantante dei The Darkness (perchè, recitava?)

Eccolo mentre tinteggia una finestra in una scena del film.. dopo lo scioglimento dei The Darkness non gli resta che questo :D

e una Charisma Carpenter approdata a questa pellicola direttamente dal cast di Buffy dove ricopriva i pessimi panni dell'insopportabile Cordelia... cane era e cane è rimasta -__-" poveri noi.. Trama, infine, inconsistente e dall'epilogo vago che sbatte direttamente questo film negli abomini da evitare -___-" che noia..

CONSIGLIATO: assolutamente no.




Dylan Dog


















REGIA: Kevin Munroe;
ANNO/LUOGO: 2010, USA;
GENERE: puttanata da botteghino;
ATTORI PRINCIPALI: Brandon Routh, Sam Huntington, Anita Briem.

"I mostri che trovi nei libri sono reali,
e sono fra noi.."

voto: *


Dylan Dog, storico "Indagatore dell' Incubo", ha abbandonato la professione e si è dedicato a quella più tranquilla e sicuramente più remunerativa di detective privato che spia coniugi infedeli.
Ma quando a contattarlo sarà la bella Elizabeth Ryan, convinta che un mostro abbia ucciso suo padre, non potrà non riprendere ad indagare nell' Incubo..


Estate del 1998, pausa fra la IV° e la V° elementare: tutti i miei amici già in vacanza e io in casa ad annoiarmi.. è così che mi capita sotto mano una piccola scatolina: la apro, e dentro ci sono i primi numeri a colori di 6 fumetti in edizione poket (talmente piccini che stanno in una mano!); subito mia madre mi urla: "Non toccare!! sono delicati"
Ma il richiamo è troppo forte: li leggo.
Zagor, Tex, Martin Mystere.. li comincio, ma non mi dicono nulla, e li abbandono.
Poi eccolo: "L' Alba dei Morti Viventi - Dylan Dog"..
La folgorazione, E' AMORE.
E' così che è nata la mia passione verso questo fumetto meraviglioso, che ci ha negli anni regalato storie MERAVIGLIOSE e albi di una bellezza UNICA; una passione quasi maniacale che mi porta ancora oggi, a distanza di 14 anni, a infilarmi, in qualsiasi posto io sia, nei negozi di fumetti e nelle vecchie bancherelle di libri usati alla ricerca di qualche albo originale che manca alla mia collezione (modestamente ormai davvero pochissimi). Ormai non è più sono un amore d' infanzia, ma uno stile di vita.

Perchè vi ho raccontato tutto questo?
Perchè sia chiaro QUANTO VERAMENTE SCHIFO MI ABBIA FATTO QUESTO FILMACCIO ORRIBILE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Cosa più brutta non si era mai vista! neanche la Nu Image avrebbe potuto vomitare un' abominio di tale livello di oscenità, e tutti noi sappiamo bene quanto la Nu Image ne sappia di queste cose.
Il personaggio originale di Dylan e tutta la natura del fumetto sono stati COMPLETAMENTE snaturati e ridicolizzati, sacrificati sull' altare dei soldi facili al botteghino per la realizzazione di una pellicola di bassa lega totalmente americanizzata.
Per chi non lo sapesse il personaggio di Dylan è stato originariamente creato sulle fattezze dell' attore inglese Rupert Everett.. considerando perciò che le direttive per la sua riproduzzione in carne ed ossa sono così specifiche non ci si può non domandare come sia possibile che abbiano preso questo anonimo ragazzone dell' Iowa che NIENTE ha a che spartire con le caratteristiche dell' originale!!!! per altro pure un cane di attore.... e con un culo GIGANTESCO!
Daltronde è pur vero che neanche la sua caratterizzazione psicologica (più o meno pari a quella di un' ameba in coma) ha niente a che vedere con l' originale...... Infatti stò imperterritamente continuando a domandarmi per quale cavolo di motivo assurdo abbiano deciso di prendere il nome di questo fumetto per poi crearne qualcosa di TOTALMENTE DIVERSO, qualdo per altro già l' originale avrebbe potuto regalare un' ottima trasposizione cinematografica senza bisono di essere snaturato.
Una vera occasione mancata.
Non parliamo poi degli aspetti tecnici quali: riprese e scenografie posticce con faretti randomizzati e palesemente compiuterizzati; ambientazioni chiaramente fittizzie, tanto che a volte sembra di stare in un gioco per pc del 1910; trucchi INFAMI e veramente farlocconi, specie la trasformazione dei lupi mannari che richiamano alla memoria i vampiri di Buffy, solo che lì eravamo in una serie del 1997, e comunque erano fatti un miliardo di volte meglio;
il mostro è quello in primo piano.. almeno credo!








una colonna sonora da paura, nel senso che vorresti strapparti gli orecchi a morsi per quanto è accozzata a caso; ed infine, ma non per importanza, attori uno più cane dell' altro.
CHE SCHIFO.
Gli apici più estremi dell' abominio (quando si dice grattare sul fondo del barile) sono toccati dal mostro-zombie gigante fatto in gommapiuma e dal demonio finale caratterizzato da degli zoccoli caprini di dimensioni epiche;
no vi prego qualcuno mi dica che è tutto uno scherzo *_*
non riesco più nemmeno a trovare parole offensive per descriverli, vi basti sapere che quando sono apparsi io sono (giuro) rimasta tutto il tempo immobile sul divano a ripetere "Non può essere vero, Non può essere vero, Non può essere vero!" stile autismo più estremo.
Un film veramente orribile, sotto qualsiasi punto di vista; da evitare come la peste bubbonica per gli appassionati del fumetto originale; ma ance da chi non lo conoscesse, visto che rimane comunque una pellicola veramente scarsa, di una mediocrità quasi disarmante.
by *Asgaroth

CONSIGLIATO: assolutamente no!


"Non serve un piano, solo pistole più grandi"
...coooooooooooooooosaaaaaaaaaaaa O________O???????????????? ma chi c***o ha scritto i dialoghi di questa merda colossale è______________é??????????????????????????????

Faust - Love of the Damned




















REGIA: Brian Yuzna;
ANNO/LUOGO: 2000, Spagna;
GENERE: fantasy horror;
ATTORI PRINCIPALI: Mark Frost, Isabel Brook, Andrew Divoff.
PREMI VINTI: Audience Award, Best Film, Best Special Effects - Fantafestival 2001; Best Visual Effects - Sitges - Catalonian International Film Festival 2000.



"Le tenebre ci possiedono quando smettiamo di credere.."

voto: * *

voto per la comicità: ***********

John Jaspers è un giovane pittore al quale viene rovinata la vita con l' omicidio della compagna.. Sull' orlo del suicidio viene abbordato da M, un losco figuro che in cambio della sua anima gli darà gli artigli di Wolverine per vendicarsi... John accetta, ignaro che il prezzo che dovrà pagare sarà altissimo..

Era il lontano 2008 quando casualmente incappammo in un epico BOO - Morire di Paura, e da allora la nostra ricerca di una nuova perla di cazzate non si è mai fermata.. e FINALMENTE l' abbiamo trovata!!!!!!!!
L'epicità si apre con dei titoli di testa mirabolanti conditi da una colonna sonora (che ci farà compagnia fino alla fine) MEEEEEERAVIGLIOSA XDDDDDDDDDDDD caratterizzata da canzoni grinde-metal, epic-metal, gothic-metal, ballatone-metal e qualche goccia di gospel in quà e là.. X°°°DDD
Segue un fantasioso mix di gag volontarie e non, mascheroni e stereotipi di ogni genere che arriva al suo apice con la trasformazione del nostro eroe John in FAUST, che dopo aver fatto una capatina all' inferno alias Armata delle Tenebre, si mostra a noi con un travestimento degno dell' Oscar (non a caso i premi vinti in questo ambito...) che è la fusione di Wolverine, Batman, i vampiri di Buffy e la gagliardezza e le espressioni di The Mask..
FAUST - UN SOGNO SENZA FINE!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ma in generale TUTTO il film regala mirabolanti avventure e scene davvero esilaranti/orribilanti, fra cui l' ineguagliabile sguasciamento della ninfomane compagna di M.. scena che mai potrà essere cancellata dalle nostre menti (e non siamo sicure sia un bene °_°)

ancora non ci possiamo credere °_______°
Per non paralare poi dell' identità del plurimensionato M che è.......... il buon vecchio Mikhail di LOST, qui al suo massimo splendore XDDDDDD e che infatti ci fa da faro umano in questa leggenda senza freni toccando il sublime con tutta la sequenza finale dove, catapultati in un festino satanico, le regole della logica vengono completamente scardinate in un' orgia fra mostroni viareggini, Power Ranger, dardi infuocati, serpenti ombellicali e un Mikhail volante O_________________O SOGNO SOGNO SOGNO!!!!!

solo a noi ricorda Britney Spears XD?????!!!!
Seriamente parlando (anche se ci è MOLTO difficile) è una cagata pazzesca, ovviamente XD!!!! come già detto i clichè si sprecano, gli effetti sono veramente fantoccioni, la trama è un mix di vari generi cinematografici fra cui anche la soap-opera e lo pseudo-hard =_=
Non cè molto altro da aggiungere, resta però una pellicola epica da vedere in compagnia di amici per buttarsi via dalle risate XDDDD divertimento assicurato X°°°°DDDD

CONSIGLIATO: no.

CONSIGLIATO PER LA COMICITA': Assolutamente si!!!!!!

TRAILER IMPERDIBILE, CHE CONVINCERà ANCHE I PIù SCETTICI XDDDDD!!!!!
non si può dire di aver vissuto senza aver visto questo film X°°°°°°°°°°DDDDDDDD








11:11 - la Paura ha un nuovo numero





















REGIA: Michael Bafaro;
ANNO/LUOGO: 2004, Canada;
GENERE: horror, paranormale, indefinibile?
ATTORI PRINCIPALI: Laura Mennell, Paul Dzenkiw, Christie Will, Kristina Copeland.

"Nessuno può fuggire il suo Destino.."

voto: * ?

La tranquilla vita della piccola Sara viene improvvisamente sconvolta quando due malviventi fanno irruzione in casa sua e dopo aver ucciso a sangue freddo i suoi genitori, vengono a loro volta uccisi da una forza misteriosa.. il tutto sotto i suoi occhi.
Anni dopo Sara è ormai una giovane donna, ma il suo passato continua a tormentarla; da quando poi smetterà di prendere gli psicofarmaci si renderà conto di essere al centro di una serie di inquietanti coincidenze e sanguinosi eventi.. Il destino sembra essere già scritto per Sara, e non sarà piacevole..

Mah.. non sappiamo veramente cosa dire a riguardo.
L'unica cosa che si salva di questa pellicola è l'espediente di farci vedere le anime delle vittime che non sanno di esserlo e sembrano essere sopravvissute, ma rimane un espediente fine a se stesso che non trova in nessun caso un riscontro con lo svogersi degli eventi, quindi totalmente inutile e sprecato.
Detto ciò, non c'è NIENTE che sia salvabile in questo film. Una trama labile che non riesce mai a decollare e nemmeno ad atterrare. Vari clichè (specialmente la storia del numero 11:11 che per altro fa praticamente da sfondo.. e com'è possibile visto che s'intitola proprio così non si sà -_______-") si susseguono accompagnati dalle espressioni indegne degli attori che sembrano giunti a noi da una fiction da rivista (vedi soprattutto le varie espressioni pre morte!) fino ad arrivare ad un finale (che noi ammettiamo di aver visto velocizzandolo vista la sua infinita lentezza!) che nuovamente non spiega una mazza!
*Attenzione SPOILER*
- perchè il fantasma perseguita la povera protagonista e se la porta via con se??? bohhhh!!!!
- e la storia profezia dei cancelli del male con annessa fine del mondo nel 2011 che poi sparisce nel dimenticatoio???
- e la tipa dal parrucchino rosso chi è??? un demone? una phantom??? non è dato sapere..
- e la faccenda del destino che non perdona???
domande alle quali il regista ha deciso di non rispondere e di darsela a gambe! -______-"
che merda! complimentoni!

CONSIGLIATO: Assolutamente no!


*non esiste nemmeno il trailer ed è tutto dire...* 



I bambini di Cold Rock


















REGIA: Pascal Laugier;
ANNO/LUOGO: 2012, USA/Canada;
GENERE: thriller, drammatico;
ATTORI PRINCIPALI: Jessica Biel, Stephen McHattie, William B. Davis, Jodelle Ferland.

"Era tutto finito e i bambini ne hanno pagato il prezzo più alto.."

voto: *

A Cold Rock, un paesino americano sperduto fra i monti, l' economia è crollata a picco dopo la chiusura della miniera, creando così povertà dilagante e disagio sociale.. Ma la particolarità di Cold Rock è un' altra: i bambini più piccoli continuano a sparire improvvisamente nel nulla e nessuno, nemmeno l' FBI, sembra sapere chi o che cosa li porti via.
La gente del luogo identifica questa forza misteriosa con un fantomatico e non meglio identificato "Uomo Alto", ma Julia, una giovane infermiera rimasta vedova, non sembra voler credere a queste storie.. fin quando anche il suo bambino viene portato via da un' ombra misteriosa...

BBBBBBBBBBBBELLA MMMMMMMMMMMMMERDA!!!!!
..Il regista di Saint Ange e di Martyrs torna dopo i suoi, a quanto pare, canonici 4 anni di nulla con questa pellicola che purtroppo però si rivela un vero e proprio thrillerino basico da terza serata su Italia 1 -________-
Sebbene l' idea finale non sia così stereotipata nel complesso al pellicola non funziona, colpa anche delle tempistiche narrative totalmente sbagliate e logoranti che lo rendono un film di una noia mortale..
Il finale, poi, della durata di diecimiiiiiiiila ore tenta la strada moralistica, ma questa rimane fumosa e in pratica appena accennata; della serie: "ad interpretazione personale" -_-
Tecnicamente niente di che: solite riprese dall' alto dei boschi nebbiosi per riempire i momenti di vuoto, e niente altro. Bruttissima la figura de "l' Uomo Alto" che pare un robot, veramente ridicolo *__*
Sugli attori non cè molto da dire, anche perchè in pratica è un assolo della Biel, che anche se migliorata rispetto alle sue vecchie interpetazioni resta decisamente negli standard. L' unico che vogliamo ricordare nei nostri cuori è un vecchissimo e rimbambitissimo Uomo che Fuma XDDD
Nel complesso quindi una pellicola pessima, tranquillamente evitabilissima..

CONSIGLIATO: Assolutamente NO!


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails