Carrie - Lo Sguardo di Satana (remake)



















REGIA: Kimberly Peirce;
ANNO/LUOGO: 2013 / U.S.A;
GENERE: drammatico / horror;
ATTORI PRINCIPALI: Chloë Grace Moretz,
Julianne Moore, Judy Greer.

"Prega per il perdono!"

voto: * *

Carrie White è un'adolescente problematica, viene sempre presa in giro dai compagni di scuola ed è vittima degli squilibri mentali della madre ossessionata dalla religione. Un giorno una delle compagne di classe, resasi conto di avere esagerato dopo l'ennesimo scherzo, convince il suo ragazzo Tommy ad invitare Carrie al ballo di fine anno per regalarle una serata speciale ma... le cose non andranno come sperava.....

Remake inutile dello splendido "Carrie -Lo sguardo di Satana" del grande de Palma.
In un turbinio di effettoni speciali ad alto budget Kimberly Peirce sviluppa una pellicola abbastanza distante dall'originale cult.
A mancare è principalmente lo spessore dei personaggi, inoltre la ridondante voglia di spettacolarizzare le situazioni è spesso eccessiva rispetto a ciò che era.
Anche la scelta del cast lascia a desiderare: la giovane Carrie qui interpretata dalla novella "bimba" prodigio Chloë Grace Moretz che ci sta come il cavolo a merenda; troppo carina e troppo adolescente fighetta per il personaggio; e il giovane Tommy Ross?? O_o ne vogliamo parlare?? sembra una scimmia!
Non diteci che non c'erano attori più carini dai! inguardabile! L'unico personaggio riuscito è la madre di Carrie interpretata da una splendida Julianne Moore decisamente sopra le righe rispetto a tutto il cast! Brava brava!
Colonna sonora insipida basata su un poppettino molto "Twilight Saga", niente di che.
Finalone roboante supportato da buoni effetti speciali anche se abbastanza inutili, come già detto, inseriti solo per premere l'accelleratore sulla spettacolarità allontanando ulteriormente il film dal pathos dell'originale. Lontani insomma dalla lacrimuccia che ci era scesa guardando lo straziante ballo nel primo film.
Anche qui, come è accaduto recentemente nei tanto parlati remake de "La Casa" e "Lasciami Entrare", siamo difronte ad un prodotto guardabile (se lo si pensa totalmente slegato dall'originale) ma comunque poco sopra la sufficienza e niente di più!

CONSIGLIATO: no.

Stazione 15 - Zombie Movie made in Italy
























Ragazzi ci hanno segnalato questo progetto zombie movie Made in Italy!

Il titolo è "Stazione 15"

Per il momento esiste soltanto un trailer ma le idee sono tante e il progetto è pronto per andare avanti!
Il regista Bruno Mirabella sta cercando una produzione indipendente o un aiuto dal crowdfunding!
Perciò daje aiutiamo il cinema horror italiano ragazzi!!!

Questa è la pagina del progetto: https://www.facebook.com/Stazione15


e questo il trailer:

Blood Story



















REGIA: Matt Reeves;
ANNO/LUOGO: 2011 / U.S.A;
GENERE:  drammatico / vampiri;
ATTORI PRINCIPALI: Kodi Smit-McPhee, Chloë Grace Moretz,
Richard Jenkins, Dylan Minnette.

"Mi dai il permesso per entrare?"

voto: * * / *

Owen è un ragazzino di 12 anni che vive solo con la madre. La sua esistenza è tormentata da continui atti di bullismo da parte di 3 suoi compagni di scuola. Una notte incontra Abby una strana ragazzina appena trasferita nel suo palazzo.. da quell'incontro nulla sarà più come prima..

 Remake del nordico "Lasciami Entrare" questo film resta abbastanza fedele all'originale perdendo però molto del forte impatto emotivo che aveva il primo. Si preferisce ad esso la spettacolarità tipicamente statunitense con eccesso di effetti speciali tipici del genere, rendendo così molte scene quasi esagerate rispetto a ciò che trasmetteva la storia (una di queste è la scena in piscina).
Per il resto tecnicamente siamo appunto negli standard americani ad alto budget, sia negli effetti speciali sia nella colonna sonora, tolto qualche spunto fotografico ispirato senza dubbio dall'originale.
Attori nella norma, anche se, i 2 protagonisti sono meno convincenti dei precedenti e i personaggi in generale sono molto più superficiali.
Inguardabile il bulletto di turno qui interpretato da Dylan Minnette già conoscuto per la parte del figlio di Jack nella serie tv Lost.
Nel complesso un remake che si lascia guardare senza troppe pretese, interessante, forse unicamente, per chi ha visto e amato la pellicola originale.

CONSIGLIATO: ni.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails