Nascosto nel Buio












 


















REGIA: John Polson;
 ANNO/LUOGO: 2005, U.S.A;
 GENERE: horror; 
ATTORI PRINCIPALI: Robert De Niro,
Dakota Fanning, Famke Janssen.




"Pronto o no.. io arrivo.."

voto: * * * *


Dopo il suicidio della moglie, il dottor David Callaway decide di trasferirsi in campagna con la figlioletta Emily, per cercare di distrarla dal tragico evento.
La bambina non migliora, anzi si isola sempre di più chiudendosi nella sua solitudine, in compagnia soltanto del suo nuovo amico immaginario Charlie; ma di li a breve in casa iniziano ad avvenire fatti strani ed inquetanti che Emily dice essere opera del suo nuovo amico....
.

Iniziamo questa recensione elogiando subito il grande De Niro che non ci delude MAI!
Davvero una buona prova la sua e le sue innumerevoli espressioni ci tengono incollate allo schermo! GRANDE! Allo stesso tempo grande prova anche quella di Dakota che ci fa affezionare al personaggio sin da subito.
Detto questo, passando alla parte tecnica diaciamo che questa pellicola è ben realizzata sotto diversi profili in primis la trama che tiene alto il livello di interesse nello spettatore conducendo ad un finale inaspettato davvero niente male.
Bello l'utilizzo di luci e fotografia caratterizzata da colori caldi (specialmente le scene del bagno) creando sempre la giusta atmosfera enfatizzata inoltre da un'ottima colonna sonora.
Non abbiamo potuto fare a meno di annotarci alcune frasi topiche XD:
-"Vieni fuori da dove seiiiii"
-"Ho un nuovo amico"
-"Si era nascosto... nel buio"
e la canzoncina di Deniro (nel delirio) :
.

"Ti regalo un canarino
Cip
E se puoi non vuol cantare
Sing
Ti regalo un caprettino
Beee
E se poi non vuol belare
Boh
Gli daremo tante mele
Già..."

In conlusione vi segnaliamo (se vedete il dvd completo di extra) la visione del finale alternativo "Un ultimo gioco" perchè merita davvero!.

CONSIGLIATO: Assolutamente si.



Il Respiro del Diavolo



.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.

.
REGIA: Stewart Hendler;
ANNO/LUOGO: 2007, U.S.A;
GENERE: horror;
ATTORI PRINCIPALI: Josh Holloway,
Blake Woodruff, Sarah Wayne Callies.
.

"Dicono che gli occhi sono lo specchio dell' anima"
.
voto: *
.

Max è appena uscito di prigione e cerca di rifarsi una vita normale con la fidanzata Roxanne, ma ritrovatosi senza soldi ne lavoro decide di compiere un ultimo colpo con i suoi vecchi compagni: rapire David, erede di una ricca famiglia.
Il piano riesce bene, ma ben presto si accorgeranno che David non è un bambino come gli altri...
.
Ma.... ma ... ma...... ma...... perchè???? -_________-
Questo film è davvero una cosa pietosa sotto ogni aspetto.
Prima di tutto il protagonista: un bambino insopportabile che vuole in tutti i modi ricordarci il Damien di Omen (senza riuscirci e anzi facendone quesi una parodia -__-) persino il nome è simile daiiiiiiiiiii!!!! Inoltre recita davvero male usando sempre la stessa espressione veramente poco credibile, senza contare poi il fatto che utilizza un gergo ricercato assolutamente inappropriato per un bimbo (ricordandoci più volte il Cumenda del GF).
Ma non è solo lui la parte insopportabile, anche tutto l' aspetto tecnico è allucinante!
La fotografia e le riprese sono veramente dilettantesche, sembrando quasi un film degli anni '90, per non parlare della colonna sonora che si contraddistingue grazie alla presenza di musiche veramente messe a caso, tipo un pezzo alla "Sweet Home Alabama" e una canzone di Natale.. ma che cosa c' entrano °___° ?????
E il fatto che dopo i primi 5 minuti di film si è già capito tutta la trama??? Ma il regista dov'era???? -____-
E poi... memorabile la sequenza finale dove appare di tutto di più una mirabolante lotta tra lupi, fantasmi e l'accetta volante! ahahahhaha...
Unica cosa che fa valere la visione di questo abomio è la presenza di Josh Holloway (il nostro amato Sawyer di LOST!) e per i maschietti Sarah Wayne Callies perennemente mezza nuda (epocale la scena in cui esce in mezzo alla neve tutta bagnata in accappatoio ma con scarponi da sci!XDDDDD... vabèèèèèè)
In conlusione un film da non vedere!
.
CONSIGLIATO: no.
.
.

Wind Chill - Ghiaccio Rosso Sangue


.
.
.
.
.
.
.
.

.

.
.,
.
.
.
.
.
.
.
.
..

.
REGIA: Gregory Jacobs;
ANNO /LUOGO: 2007 U.S.A;
GENERE: drammatico, horror;
ATTORI PRINCIPALI: Emily Blunt,
Ashton Holmes.
.

" Volevo solo stare con te..."
.
voto: * * * *
.

Le vacanze di Natale si stanno avvicinando e per gli studenti è tempo di tornare a casa. Una ragazza accetta un passaggio da un suo compagno per avere un pò di compagnia durante il lungo viaggio.
I due decidono di prendere una scorciatoia, dopo poco però un'auto contromano fa si che la loro finisca fuori strada, dovranno così affrontare una notte di gelo... ma non sono soli...
.
Ooooooooh ogni tanto qualcosa di decente!
Questo film ci ha aggradato sotto diversi aspetti: in primis per i due attori che ci regalano davvero una buona prova facendoci affezionare ai loro personaggi specialmente Aston Holmes (grande figo per altro!). Da sottolineare anche il fatto che i personaggi non vengono mai chiamati per nome, scelta ragionata al fine di renderli due ragazzi qualunque. 

Il film si svolge quasi interamente all'interno dell'auto dei due giovani senza però perdere mai di mordente e annoiare lo spettatore.
La trama sembra non essere delle più originali ma vira sul finale in modo inaspettato riuscendo persino a commuoverci! ç_ç
Niente male anche l'apparato tecnico specialmente l'illuminazione che riesce a rendere molto bene la luce naturale di una notte in mezzo al ghiaccio con la luna piena.
Non vi sono effetti speciali particolari, tolta l'apparizione di un omuncolo dalla faccia colante che vomita serpenti O_o ma perché??? (unica pecca del film infatti -_-) ma per il resto funziona tutto!
In conclusione un film ben fatto che vi consigliamo vivamente!
.
CONSIGLIATO:
Assolutamente si.


Il Nascondiglio

 
















REGIA: Pupi avati;
ANNO/LUOGO: 2007, Italia/U.S.A;
GENERE: horror, thriller;
ATTORI PRINCIPALI:
Laura Morante,
Rita Tushingham, Burt Young.

"Noi non possiamo andarcene.."
 
voto: * * / * * *



E' una fredda notte invernale del 1957 ed in una tranquilla casa di riposo, rimasta isolata per colpa della neve, si consuma un efferrato delitto destinato a non trovare mai soluzione, anche perchè le uniche "sopravvissute" sono letteralmente scomparse nel nulla. Cinquantacinque anni dopo in quella casa ( rimasta disabitata per tutto quel tempo ) una donna di origini italiane decide di aprire un ristorante.. ma vivere li dentro non sarà affatto facile: la donna, infatti, esce da 15 anni di cura per una grave depressione dovuta al suicidio del marito, ed inizia a sentire delle strane voci provenire dalle pareti.. ma sarà veramente la sua testa o non è sola in quella casa? 

Questo film si presenta con una buona trama e un finale non troppo scontato; purtroppo la realizzazione fa perdere tantissimo a quella che poteva essere davvero una bella pellicola.
Innanzi tutto è veramente lento, la Morante non ha espressività facciale, e anche se all' inizio sembra perfetta per il ruolo, dopo un pò inizia a stancarci.. per non parlare dei "salti sulla sedia" giocati veramente male sia come tempi, come realizzazione ( a volte ci sembra di avere davanti un film degli anni '60 -_- ) che come tematiche; in pratica cercano di farti paura per tutto il film sempre con la stessa cosa.. a lungo andare, ovviamente, sai già quando accadrà qualcosa!
Tecnicamente non ci troviamo di fronte effetti e trucchi particolari però le ambientazioni non sono delle peggiori. La prova degli attori a parte la Morante resta negli standard.
Nel complesso un film da vedere senza troppe aspettative... Purtroppo l'Italia e l'Horror oramai... si sà... non vanno proprio a braccetto... :(

CONSIGLIATO: ni.





.

the Cell (la Cellula)


















REGIA: Tarsem Singh;
ANNO/LUOGO: 2000, U.S.A;
GENERE: thriller, fantascienza;
ATTORI PRINCIPALI: Jennifer Lopez, Vince Vaughn, Vincent D'Onofrio.



"Il mio mondo, le mie regole."

voto: * * * * *


Dopo un' estenuante caccia all' uomo l' agente dell' FBI Peter Novak riesce finalmente ad individuare Carl Stargher, il serial killer che stà terrorizzando la città rapendo e torturando fino alla morte giovani ragazze. Purtroppo poco prima della cattura Carl, malato di schizzofrenia, ha un attacco e cade in coma; l' unico modo che rimane a Peter e alla sua squadra per scoprire dove si trova l' ultima vittima è affidarsi a Catherine, un' assitente sociale che grazie a l' ultimo ritrovato della tecnologia è in grado di entrare nella mente delle persone in coma ed interagire con loro.. ma la mente di Carl si rivelerà molto più terribile di un incubo...

Questo film è una vera e propria perla, purtroppo troppo spesso sottovalutato per la presenza fra gli attori di Jennifer Lopez ( che comunque non è poi così male vista la parte che deve interpretare.. ). Per essere un film del 2000 gli effetti speciali e le scenografie sono splendide e come si è sentito dire da alcuni critici può essere definto un' opera d'arte, un susseguirsi di quadri in movimento caratterizzati da un bellissimo gioco di colori ( vedi per esempio quando lei rimane sospesa in aria con un abito rosso acceso, muovendosi come se fosse in acqua ). Un occhio di riguardo va ai costumi, sempre molto curati e particolareggiati. Ottima davvero la prova di Vincet d' Onofrio ( il serial killer ) che riesce ad interpretare fino in fondo una figura assai complessa.
Pur non essendo, ovviamente, un film horror e nemmeno un thriller convenzionale non mancano comunque delle belle sequenze molto inquetanti che ci tengono col fiato sospeso, maggiormente sottolineate da un' interessante colonna sonora dai toni spesso deliranti..
In complesso un film di rara bellezza, che le parole non possono rendere.

CONSIGLIATO: assolutamente si.


 
.

L'Uomo Falena (The Mothman Prophecies)





 




















REGIA: Mark Pellington;
ANNO/LUOGO: 2002, U.S.A;
GENERE: paranormale;
ATTORI PRINCIPALI: Richard Gere, Laura Linney, Debra Messing, Will Patton.



"Moriranno in 99"

voto: * * / * * *


John Klein è un brillante giornalista, felicemente sposato con la sua amata Mary; ma dopo una serie di drammatici eventi la sua vita cambia radicalmente.
Finchè un giorno si ritrova inspiegabilmente a Point Pleasant, piccolo paesino al confine con l' Ohio, dove una strana ed inquetante presenza sembra tormentarne gli abitanti..


Questa pellicola ha molti punti a suo favore, fra cui un' ottima fotografia e un particolare utilizzo delle luci, che vengono sempre sfocate in modo da sembrare gli occhi dell' inquetante ed onnipresente Mothman.. purtroppo ci sono anche alcune cose a sfavore: in primis la lentezza! e l' inutile allungamento del brodo con scene spesso inutili. Inoltre per tutto il tempo non sono chiare le intenzioni del fantomatico Uomo Falena, questione che purtroppo non trova soluzione neanche con la fine del film, lasciandoci un senso di amaro in bocca.
Non mancano comunque svariati momenti di angoscia, ben resi anche grazie ad un' interessante colonna sonora che ci ricorda a momenti quella di "Eyes Wide Shut".

CONSIGLIATO: ni.



Essi vivono





.
.
.
.
.
.
REGIA: John Carpenter;
ANNO/LUOGO: 1988, U.S.A;
GENERE: fantascienza;
ATTORI PRINCIPALI: Roddy Piper, Keith David, Meg Foster.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
"essi vivono,
noi dormiamo."

.

voto: *****
.
John Nada arriva a Los Angeles in cerca di lavoro, riuscendo ad essere assunto in un cantiere edile, dove incontra Frank, grazie al quale trova alloggio per la notte in un campo di baracche abusivo nella periferia della città. Ma di fornte a questo campo vi è una chiesa attorno alla quale, John se ne rende subito conto, vi sono strani giri.. infatti dopo pochi giorni viene letteralmente presa d' assalto dalla polizia, e il campo viene sgomberato e distrutto.
John riesce a scappare, e al mattino torna ad ispezionare la chiesa per capire cosa è successo, trovando soltanto una scatola piena di occhiali da sole; ma quando li prova si trova davanti a qualcosa che non si sarebbe mai aspettato..
.
Come sempre John Carpenter non ci delude affatto, mettendoci di fronte a uno splendido b-movie dichiaratamente politico: in un mondo dove a comamndare sono solo la ricchezza e il potere, e ai poveri non resta che scannarsi a vicenda, i colori servono soltanto per intontire e coprire la realtà, una realtà in bianco e nero, popolata da alieni-faccia di morto in puro stile fantascienza-anni '50, che cercano ( e ormai hanno trovato ) il comando della terra dominandoci attraverso onnipresenti messaggi subliminali.
In pratica un capolavoro vero e proprio; se non per la realizzazione, consapevolmente semplicistica e a tratti ( soprattuto nel finale ) volutamente esagerata, scivolando in scene degne solo dei film di Rambo ;) , assolutamente imperdibile per la tematica.
.
ps. e non dimentichiamoci la scena finale XD !!!
.

CONSIGNLIATO: assolutamente si.
.



by *Asgaroth
.

ALTRI FILM DEL REGISTA:
*The Thing*

Le Verità Nascoste

.
.
.
.
.
.
REGIA: Robert Zemeckis;
ANNO/LUOGO: 2000, U.S.A;
GENERE: thriller, horror;
ATTORI PRINCIPALI: Michelle Pfeiffer, Harrison Ford, Amber Valletta.
.

.
.
.
.
.
.

.
.

.

.

.
"C'è un fantasma in casa mia."
.
voto: ***
.

Claire e Norman, felicemente sposati, si apprestano ad una nuova fase della loro vita: la figlia ormai grande lascia la casa per andare all' università. Claire è triste per la sua partenza, ma allo stesso modo felice di poter avere più tempo per se stessa e per il marito.. ma strani fenomeni iniziano ad accadere: quadri che cadono, la porta di casa che non si chiude e volti riflessi nell' aqcua..
Ben presto si convince che uno spirito la stia perseguitando, ma Norman non vuole crederle, così si troverà completamente sola, costretta a svelare verità nascoste da troppo tempo..
.
Il film si propone con una buona trama, non troppo banale (per lo meno fino a che non scopriamo chi sia il fantasma -_-"), condita con svariate situazioni ed apparizioni inquetanti, che ci fanno stare col fiato sospeso compreso anche qualche salto sulla sedia! (cosa oramai davvero rara u_u).
Purtroppo però la lentezza inesorabile della pellicola non aiuta, facendo perdere più volte la concentrazione, e la suspense dopo un pò si perde nell'aria.. Inoltre la prima parte del film (che poi non c'entra molto) è davvero lunghissima e poteva essere molto più sbrigativa ai fini della trama...
Comunque in generale non è poi così male, un film tranquillo da vedere in un pomeriggio domenicale via ^^
.
CONSIGLIATO: ni.
.
.
ci troviamo costrette a non mettere il trailer perchè, per un' assurda scelta del regista stesso, vi viene svelato un passaggio fondamentale per il film -__- quindi vi consigliamo vivamente di NON guardarlo!
.
.

L' Esorcista (versione integrale)


.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
.
REGIA: William Friedkin;
ANNO/LUOGO: 1973, U.S.A;
GENERE: horror;
ATTORI PRINCIPALI: Jason Miller, Max von Sydow, Linda Blair.
.
.
.
.
"Il problema non è nel letto, è nel cervello."
.
voto: *****
.
Regan, figlia di Chris MacNeil un' attrice famosa, vive una vita felice insieme alla madre.
La loro tranquillità inizia, però, ad essere minata da una serie di strani eventi: Chris continua a sentire sinistri rumori provenire dalla soffitta, la bimba dice di sentire il letto muoversi da solo, e come se questo non bastasse racconta alla madre di aver giocato con la tavola di Ouija e di aver "parlato" con un certo Capitan Gaio.
Inizialmente crede che siano bugie insignificanti, ma durante un controllo medico Regan inizia ad avere un comportamento molto strano offendendo pesantemente medici ed infermieri. Questi le consigliano diverse cure, che però si dimostrano inefficaci, anzi la bambina peggiora di giorno in giorno arrivando addirittura a flagellarsi da sola.
Come estrema soluzione Chris si trova costretta, nonostante il suo scetticismo di atea, a chiedere aiuto alla chiesa: messasi in contatto con Padre Damian riesce ad avere il permesso di farle un esorcismo.
In loro aiuto viene chiamato il vecchio Padre Merrin, che ha alle spalle altre esperienze simili; i due preti iniziano così l' Esorcismo di Regan MecNeil.....
.
Nonostante questo film sia orami nell'immaginario collettivo con scene viste e riviste, riesce comunque ad essere un must della filmografia horror. (Noi stesse ci siamo cagate sotto per intenderci!XD).
Tecnicamente non sono gli effetti speciali (neanche troppo male per quegl'anni) a far paura ma bensì la situazione perennemente angosciante: pensare che la prima mezzora nella quale non succede nulla di rilevante è già terribilmente inquietante. Il tanto famoso tema musicale che tutti ricordiamo è in realtà presente solo in una piccolissima parte a inizio film mentre il resto è quasi sempre privo di musica ( e questo è molto inusuale dato che spesso è quest'ultima a fare la paura nei film horror!) riuscendo a rendere le scene ancor più realistiche e speventose.
Molto ben azzeccate e davvero inquetanti le apparizioni del viso del Demonio e ben costruito il personaggio della bambina posseduta. Una grande prova quella della madre Ellen Burstyn e di Padre Damien, Jason Miller ( che tra l'altro sembra la versione religiosa di Rambo!)
Bellissima la sequenza in cui arriva Padre Merrin che scendendo da un taxi si ferma davanti alla villetta immersa dalla nebbia ( vedi la locandina) e quando dopo aver bussato alla porta la ripresa si sposta all'interno della casa mostrandoci Chris che apre e si trova difronte la silhouette del prete avvolta nella nebbia. (magistrale!)
In generale un film che dovete assolutamente vedere. Una vera perla del cinema horror!
.
CONSIGLIATO: Assolutamente si.
.




.
Curiosità:
* Dopo due giorni di riprese, un misterioso corto circuito provocò un incendio che distrusse buona parte del set.
* La morte di nove persone tutte legate al film, tra cui il fratello di Max Von Sydow, la nonna di Linda Blair, il figlio appena nato di un tecnico e l'addetto alla refrigerazione del set.
* La morte dell'attore Jack MacGowran, il cui personaggio muore anch'esso nel film.
* Il figlio di Jason Miller, Jordan, ebbe un incidente di moto mentre faceva visita al padre sul set.
* Ellen Burstyn si slogò il collo e si ruppe alcune vertebre della schiena.
* La strana sparizione della gigantesca statua del demone assiro Pazuzu che, spedita in Iraq per le riprese del prologo, finì per qualche oscuro motivo a Hong Kong, dove fu fortunatamente recuperata all'ultimo momento.
.
link utili:
Possessione,
Esorcismo,
Satana,
Satana nel cinema.

ALTRI FILM DEL REGISTA:
*Bug*

Denti


 



















REGIA: Mitchell Linchtenstein;
ANNO/LUOGO: 2007, U.S.A;
GENERE: ???
ATTORI PRINCIPALI: Jess Weixler, John Hensley, Hale Appleman.

"C'è qualcosa dentro di me.. ed è letale!"

voto: * *

Dawn è una liceale attivista nel gruppo castità, convinta nel voler restare vergine fino al matrimonio. Purtroppo la sua verginità viene violata da un tentato stupro.. durante il quale scopre di avere un' arma letale: la vagina dentata!
 
Iniziamo necessariamente la nostra analisi con questa citazione del ginecologo che vale tutto il film:
"ma è un incubooooo!!! la vagina dentata.. ESISTEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!" XDXDXDXDXD
..Detto questo (che basterebbe) il film si presenta con attori, situazioni e regia tipici della commedia america, affrontando il tema del risveglio sessuale degli adolescenti, pieno di tabù, castità e ipocrisia. Filo conduttore e "protagonista" la Vagina Dentata che diventa una vera e propria arma di difesa nella "mani" della giovane Dawn. Il tutto è una metafora che vuole condannare i tabù della società americana, ella infatti si ritrova nel periodo del suo sviluppo sessuale ma non sà niente sul sesso e si ritrova così (come tante giovani della sua età) ad affrontare da sola situazioni imbarazzanti e pericolose senza saper reagire. Solo quando imparerà a controllare il suo corpo potrà definirsi donna a tutti gli effetti.
Tecnicamente è una pellicola che rimane sugli standard americani compresa la prova degli attori tolta Jess Weixler (Dawn) che è perfetta per questo ruolo.
Agghiaccianti le scene in cui evira le sue vittime poichè ci vengono mostrati nel dettaglio i peni tagliati e anche mangiati da cani e granchietti (O_________O)
(postilla per i maschietti: non guardatelo! è un consiglio spassionato XD!)

CONSIGLIATO: ni.

The Strangers


 


















REGIA: Bryan Bertino;
ANNO/LUOGO: 2008, U.S.A;

 GENERE: Thriller
ATTORI PRINCIPALI: Liv Tyler,
Scott Speedman.

"- Perchè ci fate questo?
- Perchè eravate in casa!"

voto: * * * / *

Kristen e James, di ritorno da un matrimonio decidono di passare la notte nella casa estiva di lui. Tutto sembra tranquillo fino a che una ragazza bussa alla loro porta cercando una certa Tamara, i due la congedano dicendole che non esiste nessuno in casa con quel nome. Dopo poco però la giovane torna a bussare, e stavolta non è sola....

Il film inizia un pò a rilento soffermandosi, forse un pò troppo, sulle problematiche di coppia dei due, visto che non è determinante ai fini della trama.
Dopo la prima mezz'ora però con l'arrivo dei tre serial killer lo scenario cambia radicalmente: un susseguirsi di situazioni angoscianti e inquetanti condite da un'azzeccata colonna sonora ci accompagnano per tutta la durata del film. I tre folli "compaiono" sempre in momenti a doc non particolarmente spaventosi di per se ma rendendo l'attesa della loro comparsa in scena davvero angosciante, anche perchè le reazioni dei due fidanzati sono molto realistiche. La prova dei due protagonisti è molto buona specialmente quella di Liv Tyler che riesce ad avvicinarci molto al suo personaggio.
Non vi sono effetti speciali poichè si tratta di fatti realistici e per fortuna non si cade nello splatter (nostro grande timore)!
Una pecca è l'inutile inserimento del loro amico anche perchè si conclude in maniera al quanto scontata -___-
Efficace poi l'idea di non mostrarci mai i volti dei tre "assassini" visto che il concetto di base è che chiunque può essere un serial killer e che chiunque si può ritrovare vittima.
In generale un film non scontato, abbastanza scorrevole e particolarmente angosciante che non ci delude visti gli standard sul genere degli ultimi tempi.

CONSIGLIATO: si.


LinkWithin

Related Posts with Thumbnails