Rovine




 




















REGIA: Carter Smith;
ANNO/LUOGO: 2008, U.S.A/Australia;
GENERE: horror (?)
ATTORI PRINCIPALI: Jonathan Tucker,
Jena Malone, Laura Ramsey,
Shawn Ashmore.


"Voglio tagliare!"

voto: *

Due coppie di amici decidono di trascorrere l'ultimo giorno delle loro vacanze in Messico visitando le rovine di un antico tempio Maya, ma una volta giunti sul luogo sono attaccati dalla popolazione locale così, costretti a restare nel tempio, si rendono presto conto di essere le prossime vittime di una forza sovrannaturale che lo infesta...

Approdato direttamente dal filone trasmesso su ItaliaUno "Catastrofi Naturali" questo film si rivela subito una cagata pazzesca.
Apparte il solito clichè del gruppo di ragazzi americani che vanno a cercarsi le peggio sciagure, qui ci troviamo anche di fronte a La Pianta Assassina (Marijuana?) XDDDDDDDDDDDD che causa nei malcapitati la totale perdita della ragione portandoli a mutilarsi e a uccidersi (-______-) Inutili espedienti per mostrare un pò di splatter.
(che noia)
Si salva solo la sequenza iniziale che ci illude su tutto un altro genere di film e ironicamente parlando ricordiamo la memorabile trovata dei fiori demoniaci parlanti AHAHAHAHAHAHAHAH XDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD.
CONSIGLIATO: assolutamente no.


4 commenti:

Ale55andra ha detto...

Ahah, a me questo è piaciucchiato invece, nei limiti ovviamente.

Luciano ha detto...

All'epoca lo persi e non ho più avuto modo di vederlo.

Ridley Scottex ha detto...

"Apparte il solito clichè del gruppo di ragazzi americani che vanno a cercarsi le peggio sciagure"(cit.)e qualche cazzonata, come quella dei fiori che scampanellano (fortunatamente non la suoneria base nokia:), non mi è dispiaciuto del tutto... anzi, direi un'oretta e mezza divertente. Spettrale ma discretamente fotografato lo spiazzo circondato dalla foresta, col tempio al centro... ci andrei in vacanza qualche giorno :-)Valgono poi il film, per il colpo a sorpresa, gli accoppamenti del bambino e del ragazzo che tenta di allontanarsi dal tempio. In fondo, se pure costruito sul clichè citato, la storia ha qualcosa di originale che si stacca un po'dalla solita decimazione dei predestinati ad opera del demente di turno! Eppoi, vogliamo dirlo che realizzare horror alla luce del giorno è anche più impegnativo? :)

Le Guardiane ha detto...

@ Ridley:
che dire.. al solito i gusti son gusti XD in sincerità ci è piaciuto così poco che ce lo siamo già quasi dimenticato dle tutto, a parte la sensazione di noia mortale che ci accompagnerà per sempre quando ripenseremo a questo film -____-

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...