The Gerber Syndrome: Il Contagio




















REGIA: Maxi Dejoie;
ANNO/LUOGO: 2011 / Italia;
GENERE: mockumentary/ virus;
ATTORI PRINCIPALI: Sax Nicosia, Valentina Bartolo, 
Luigi Piluso, Pia Lanciotti .

"Andrà tutto bene..."

voto: * * * *

Un terribile virus si sta diffondendo in Italia e in tutta Europa: le conseguenze sono devastanti e cosa peggiore non esiste una cura!
Alcuni giovani decidono di fare un documentario per mostrare al mondo cosa sta succedendo agl' esseri umani...

Partite scettiche in primis per il made in Italy a basso budget (che purtroppo sempre più spesso lascia parecchio a desiderare) e impaurite all'idea di trovarci difronte al solito/già visto film apocalittico su pandemie e virus improponibili, ci siamo invece ricredute piacevolmente trovandoci di fronte ad un'ottima pellicola.
Una delle cose più interessanti è il suo riuscire ad essere fino alla fine, un vero e proprio mockumentary (cosa non scontata visto che di film che partono bene e poi si perdono mescolando stile documentaristico con piano reale ce ne sono fin troppi) ricordando in diversi aspetti veri e propri dossier/trasmissioni televisive condite da interviste a personaggi illustri e non, davvero molto realistici.
Anche gli attori non sono da meno riuscendo a coinvolgere lo spettatore risutando molto credibili in diversi momenti; in special modo Pia Lanciotti (la madre di Melissa) e Valentina Bartolo (la giovane Melissa).
*Attenzione SPOILER*
Una delle scene più riuscite a nostro parere le coinvolge entrambe ovvero quando la madre dice alla figlia che ha contratto il morbo, così come quando parla con il marito per deciderne le sorti.
*Fine Spoiler*
Ma il realismo del film è dato non solo dal buon cast, ma anche da tutto l'insieme: la malattia stessa per esempio è anch'essa molto veritiera (i sintomi e le conseguenze sono credibili e anche al culmine non si esagera in inutili fittizzi "smostramenti" tipici del genere), stessa cosa per lo svolgersi degli eventi ed il comportamento delle persone (le reazioni al Centro di contenimento, le cure sperimentali dai dubbi risultati, le manifestazioni, scene di panico e violenza, isterismo nelle città ecc).
Tecnicamente buona la fotografia e gli effetti sonori che riescono a fondersi perfettamente con quello che accade senza apparire esageratamente "horror"; stessa cosa anche per i trucchi degl'infetti che non eccedono in elementi esageratamente "zombeggianti".
Finale crudo nella sua linearità che lascia un amaro in bocca difficilmente superabile; perchè purtroppo si sà, è così che in casi come questi va il mondo.
Ebbravo Dejoie!

CONSIGLIATO: si!

6 commenti:

Nico Donvito ha detto...

Segnato :)

Le Guardiane ha detto...

@Nico
Fai bene! Poi facci sapere la tua ;)

Eddy M. ha detto...

Una vita che volevo vederlo e me ne sono completamente dimenticato. Grazie per il reminder. Recupero in fretta!

Le Guardiane ha detto...

@ eddy:
un film davvero meritevole! poi facci sapere che ne pensi :)!!

cooksappe ha detto...

paurissima!!

Le Guardiane ha detto...

@cooksappe

Davvero!!

ps: Benevenuto/a nel nostro Labirinto! Continua a seguirci eh!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails