Omen, il Presagio























REGIA: John Moore;
DATA/LUOGO: 2006, USA;
GENERE: thriller, horror;
ATTORI PRINCIPALI: Seamus Davey-Fitzpatrick, Liev Schreiber, Julia Stiles, Pete Postlethwaite, Mia Farrow.

"Ci vedremo all' Inferno,
e bruceremo per l' Eterità"

voto: * * * * *

Robert e Katherine Thorn sono una giovane coppia felicemente sposata; lei ha appena dato alla luce un bimbo, purtroppo nato morto e lui non ha il coraggio di darle questo dispiacere, così spinto dalle insistenze del prete Stiletto decide di prendere come suo un bimbo senza famiglia la cui madre è morta durante il parto. Gli anni passano felici, anche grazie alla promozione di Robert ad ambasciatore americano che permette a Katherin di passare tutto il giorno a casa con Damien, il suo amato bambino.
Ma questa situazione idilliaca è destinata a spezzarsi quando il giorno del suo quinto compleanno la bambinaia sale sul tetto della casa e si impicca davanti a tutti gli invitati in festa. Da questo momento niente sarà più come prima: Katherine inizia a fare sogni strani e trovarsi difronte a situazioni inquetanti, tanto che arriverà a temere della sua stessa vita per mano di Damien; anche Robert è testimone di fatti assai strani e parte alla ricera della verità sul bambino che hanno con tanto amore cresciuto.

* Piccola Premessa: quando abbiamo visto questo film non avevamo ancora visionato la pellicola madre del '76; questa versione però ci è piaciuta moltissimo e come potrete leggere ne abbiamo parlato molto bene, al di là del suo rapporto con l' originale. Considerando che, adesso che abbiamo visionato il capostipite e tutta la saga, ci pare ancora un ottimo film abbiamo deciso di non riscrivere questa recensione ne di cambiarla, ma di lasciare la stesura originale *

Un film davvero ben fatto! la fotogrfia e la luce sono ben curati per tutta la durata, con tagli davvero particolari ed interessanti, spesso un pò irreali (magnifica la suora seduta in mezzo alla piazza addobbata con drappi rossi a vendere piccoli rosari, o la scena in cui Robert e il giornalista attraversano un lago blu notte traghettati in mezzo alla nebbia su di una barchetta da una suora completamente vestita di bianco); un occhio di riguardo va sicuramente all' uso dei colori, in particolare il rosso e il bianco sempre accentuati di tonalità: bellissima infatti la scena del sogno di Katherine (Julia Stiles) in cui avvolta in un accappatoio rosso sangue si lava i denti in un bagno completamente bianco; belle anche le riprese.
Il cast è davvero interessante, ricco di attori assai celebri nell' ambito horror: Mia Farrow, famosa interprete di Rosemary’s Baby, Harvey Spencer Stephens che interpretava lo stesso Damien nel lontano '76 e, per nostra infinita gioia, Giovanni Lombardo Radice nei panni di padre Stiletto, una vera e propria icona dell' horror italiano visto che è proprio lui l' uomo in Paura nella città dei Morti Viventi il cui cranio viene perforato con un trapano nella scena più celebre del film, grande capolavoro del buon vecchio Maetro Fulci; tra gli altri film ricordiamo Cannibal Ferox, La Setta e La Chiesa.
Tutti comunque danno ottime prove di se con buone recitazioni, che riescono a non cedere mai troppo. Interessante è poi l' interpretazione dell' Apocalisse, che da al film quel tocco di "situazione che potrebbe relmente accadere", che non guasta mai in questo genere, che altrimenti sarebbe subito da bocciare.
Un occhio di riguardo va, comunque, alle continue citazioni dei capolavori horror, che arricchiscono di molto la pellicola: in particolare ricordiamo la scena in cui Robert va ad incontrare il prete sotto un ponte in una notte di pioggia, che fa molto Esorcista, e tutta la sequenza in cui il bambino vaga per i corridoi della casa con il monopattino...non vi ricorda forse qualcosa?.
.

CONSIGLIATO: assolutamente si. (ma non vi aspettate un horror da salti sulla sedia)

6 commenti:

Prepuzio ha detto...

L'originale è ancora inquietante. Questo remake mi incuriosisce.

Asgaroth'sMidnight ha detto...

purtroppo per ora abbiamo visto solo questa versiona, ma provvederemo subito a colmare questa enorme lacuna!

cmq te lo consiglio! se non per il film in generale, che magari può risultare peggiore dell' originale, per la tecnica!! davvero uno dei migliori degli ultmi anni!!

Anonimo ha detto...

L'ho visto l'altro giorno...non mi è dispaiciuto (a parte che ci sono delle idee assurde)...soprattutto ho notato gli accostamenti di colori...carino,dai ^^ (Federica)

Asgaroth'sMidnight ha detto...

si purtroppo perde un pò con quelle morti alla io "Final Destination" -__- però le inquadrature e la fotografia son davvero bellissime XD
Secondo me dal punto di vista tecnico è davvero uno dei migliori degli ultimi anni!

*Asgaroth

mizza ha detto...

per me uno dei film horror più brutti degli ultimi anni... :(

Asgaroth'sMidnight ha detto...

hihi non potevamo mica essere tutti daccordo XD però la tecnica di realizzazione è molto buona, meglio di molti altri film che ci propinano negli ultimi tempi XD

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...