Il Gioco di Gerald




















REGIA: Mike Flanagan;
ANNO/LUOGO: 2017/ USA;
GENERE: Thriller;
ATTORI PRINCIPALI: Carla Gugino,
Bruce Greenwood,
Henry Thomas.

"Ma io chi ho sposato?"

voto: * * * *



Jessie e Gerald si recano nella loro casa sul lago per un weekand intimo lontano da tutto e tutti.
Una volta giunti sul posto Gerald propone a Jessie un gioco erotico che farà sprofondare i due in un incubo senza fine...

Film ispirato all'omonimo romanzo di Stephen King e sinceramente la cosa mi spaventava non poco, vista la scarsa riuscita di altre trasposizioni cinematografiche di King.
Per mia fortuna stavolta è avventuto il miracolo: un film davvero ben riuscito, sorretto da una storia originale, angosciante e peraltro per niente facile da trasporre su pellicola.
Buono l'apparato tecnico con una bella fotografia e degli effetti speciali, talvolta un po' grossolani ma riusciti.
Nonostante il film si svolga quasi interamente nella camera da letto dei due, lo spettatore non sente la necessità di uscirne (se non per fuggire insieme alla povera protagonista!) ma anzi è spinto a restare per scoprirne tutti i segreti.
Davvero da brividi la figura dell'Uomo del Chiaro di Luna, macabra e inquietante all'inverosimile.
Ma la vera forza del film sta nell'assenza di esagerazioni o forzature. Sta nel vedo-non vedo, nell'immaginazione, nell'angoscia data dalla situazione in se e nella prova dell'attrice che riesce ad intrepretare nel modo giusto la malcapitata protagonista.
Belli i flashback (che in generale adoro) con il padre di lei (che è l'ormai vecchio, anche se sempre identico ad allora, Elliott di E.T) e le scene con l'eclissi di sole piene di simbolismi.
Non potendo fare un confronto con il libro (che non ho ancora letto) posso dire che a mio parere questo è uno dei migliori film ispirati ad un romanzo di King.
E anzi azzardo di più: per me è uno dei migliori thriller usciti di recente, perciò da parte mia un bell'applauso a Flanagan che si sta dimostrando un degno rivale di Wan e company!
Che sia iniziata la rinascita del genere?
Incrociamo le dita e intanto.. state attenti alle manette...

[Lo trovate su Netflix]

CONSIGLIATO: Assolutamente si!
Recensione di Midnight

6 commenti:

Babol ha detto...

Il libro l'ho riletto ultimamente e l'ho rivalutato enormemente, quindi ne consiglio il recupero... anche per apprezzare ancora di più questo bellissimo film!

LeGuardiane DeILabirinto ha detto...

@Babol
Grazie del consiglio! Io non l'ho letto ma credo lo recupererò sono davvero curiosa!

Mid

Arwen Lynch ha detto...

sarà una delle mie prossime visioni xD

LeGuardiane DeILabirinto ha detto...

@Arwen
Si guardalo perché merita! Facci sapere poi!!

Anonimo ha detto...

A me sembra una cavolata. Cioè,una donna rimane intrappolata e patisce molti orrori solo perché all'ultimo momento rifiuta il gioco erotico mentre è già amanettata Col suo consorte? Potevano inventarsi un altro modo tipo che l'altro fosse un assassino e che poi accadesse il resto invece che in questo modo

LeGuardiane DeILabirinto ha detto...

@Anonimo/a

Ciao e benvenuto/a nel nostro Labirinto!
Che dire, il nostro consiglio è quello di guardarlo o leggere il libro per poterne capire il senso profondo e i simbolismi che contiene questa storia apparentemente banale... fidati! ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...