Bug





 
















REGIA: William Friedkin; 
ANNO/LUOGO: 2006, U.S.A; 
GENERE: drammatico, horror (?); 
ATTORI PRINCIPALI: Ashley Judd,
Michael Shannon.



"Tu sei il Fuco e io la Super Madre Regina!"

voto: * *
Agnes vive sola in un motel sperduto, dopo la perdita del figlio e il divorzio con un marito violento, che continua a tormentarla. Lavora in un pub dove stringe una forte amicizia con una cameriera, insieme alla quale passa molto del suo tempo bevendo e drogandosi.
Una sera l'amica invita anche Peter, un ex soldato conosciuto al pub. Agnes e Peter instaurano subito un rapporto di amicizia e iniziano a frequentarsi, entrambi con l'intento di rifarsi una vita e dimenticare il drammatico passato.
Ma la loro convivenza ben presto si trasforma in un tunnel di paranoia: Peter è convinto di esser stato vittima di tremendi esperiementi segreti da parte del governo durante la sua permanenza in guerra, e che la camera sia infestata di insetti...


Di questo film non c'è molto da dire, apparte che è della Inferno Production XD
La trama non è male, basandosi su un'idea che poteva essere davvero interessante e avvincente se solo avessero almento tentato di renderla tale.
Il film affronta tematiche sociali? Sembrerebbe questo l'intento ma i lunghi dialoghi casuali dei due protagonisti ci trascinano lentantamente in un profondo mare di follia, inizialmente in maniera offuscata con Peter (Michael Shannon) in seguito appoggiato anche da Agnes che letteralmente in 5 minuti viene completamente rimbecillita dalla psicosi di Peter.
Per quanto riguarda la prova degli attori ottima la scelta di Michael Shannon che riesce a sostenere un personaggio assi complesso ma soprattutto ha una faccia epocalmente psicotica; mentre la Judd sta scadendo sempre più nonchè sciogliendosi come gelatina al sole.
Perla unica (ironicamente parlando ovvio) la scena abominevole di sesso intervallata da immagini di insetti in riproduzione 0_o; e perchè, la scena in cui Peter crede di esser posseduto dagli insetti e si rotola schizzofrenicamente rimbalzando sul letto? Non ultima la sequenza in cui sempre Lui inizia a staccarsi i denti con una tenaglia convinto che sotto vi siano le Sacche degli insetti Manipolacervello.... In un turbinio di sfrenata follia (anche della regia che ci regala degli zoom inutili, improbabili ed improvvisi, compreso lo strano e molesto rumore di un elicottero demoniaco) siamo catapultati ad un finale col botto tra le fiamme della psicosi umana.
..In conclusione cè da domandarsi se con l' andare degli anni anche il regista sia completamente ritronato.. ci sembra infatti quasi impossibile che dalle sue stesse mani sia uscita una pellicola come L' Esorcista..

CONSIGLIATO: no.

.



Nessun commento:

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails