Drowning Ghost






















REGIA: Mikael Håfström;
ANNO/LUOGO: 2004, Svezia;
GENERE: serial killer;
ATTORI PRINCIPALI: Rebecka Hemse, Jesper Salén, Jenny Ulving, Peter Eggers.

"Non è più solo una storia di fantasmi"

voto: * *

E' l' anniversario della nascita di Hellestands, un' esclusiva scuola svedese immersa nei boschi, quando la cerimonia viene tragicamente interrotta dal suicidio di Rebecca, una studentessa sempre timida e schiva, che si getta dalla torre più alta della scuola.
Un anno dopo Sara, una studentessa all' ultimo anno, decide di scrivere una tesi sulle origini della scuola, compresa soprattutto la famosa tragedia accaduta proprio 100 anni prima: un contadino impazzitto era entrato nella scuola e aveva fatto a pezzi tre ragazzi, per poi gettarsi nel lago vicino, dove però il corpo non era mai stato ritrovato.
Il centenario, con tutte le sue morti sulle spalle, si avvicina e con lui misteriose fugure nella notte..

In realtà questo Drowning Ghost non è malvagissimo, nonostante la sua lentezza a tratti inesorabile riesce pure a non annoiare mortalmente! il problema è il suo non volersi allontanare neanche di un passo dagli standard  dello slasher, genere che ormai ha già giocato tutte le carte, vincenti o meno.
Si cade perciò in una serie di soluzioni semplicistiche, che seppur non scontatissime risultano banali e in grandissima parte prevedibili.
Sarebbe sicuramente potuto essere un pochetto più avvincete se gli attori fossero stati un po' meno affettati e più coinvolti nella storia (ma anche se fossero stati un po' più bellini, visto che fra la protagonista, il suo ex e la direttrice non si sa dove guardare per salvarsi gli occhi *__*)
La realizzazione in compenso non è male, e anche se è certo che non ci trovaimao di fronte ad un capolavoro non è neanche un abominio completo.. Peccato per la caratterizzaizone del cattivo mascharato che è veramente pessima -_- apparte che sembra in tutto e per tutto lo spaventapasseri di Batman Begins, ma poi è veramente fittizzio! le stoffe che lo rivestono sono palesemente finte invecchiate come quelle dei vestiti che si comprano per Halloween, e pure le armi sono sul genere.. fortuna che non ci mostrano mai i momenti delle mutilazioni, non oso immaginare cosa sarebbe potuto uscirene......
La storia comunque fila abbastanza bene, apparte qualche incongruena sulle tempistiche e qualche scenetta imbarazzante, tipo verso la fine quando Sara per scampare all' assassino sale su una barca e va in mezzo al lago, e lui le fa gli agguati dall' acqua tipo coccodrillo XDD assurdo!
In genrale quindi un filmettino che non aggiunge nulla a quanto di già detto o visto, da vedere (se proprio non se ne può fare a meno) in una domenica pomeriggio piovosa e sorniona.

*Asgaroth

CONSIGLIATO: ni.



leggi la recensione anche su:
CINEMAHORROR.it
&
LA TELA NERA


2 commenti:

Asgaroth'sMidnight ha detto...

A tempo perso me lo guarderò via...
*Midnight

Asgaroth'sMidnight ha detto...

ma a tempo molto perso, però lol!

*Asgaroth

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails